La sindrome fibromialgica è una forma di dolore muscoloscheletrico diffuso e di affaticamento che va a colpire in maniera approssimativa 1.5/2 milioni di italiani. La causa di questa sindrome è tuttora sconosciuta, al momento si ipotizza che essa sia legata ad alterazioni a livello dei neurotrasmettitori, disequilibri ormonali, alterazioni del sonno, stress.

A dominare la fibromialgia è il dolore. Generalmente esso si va a manifestare in tutto il corpo, anche se inizia in una sede localizzata come il rachide cervicale e le spalle. Il dolore fibromialgico viene descritto in una moltitudine di modi comprendenti la sensazione di bruciore, rigidità, contrattura, tensione, affaticabilità, stanchezza, ansia, depressione, confusione, stordimento, visione sfocata, colon irritabile, attacchi di panico, astenia, crampi notturni, ecc (Foto by InfoPhoto).

Per quanto concerne la cura della fibromialgia alla terapia farmacologica è indispensabile associare attività fisica ed una completa informazione ed educazione del paziente.