Si è svolta ieri, ai giardini pubblici di Milano, nella cornice più ampia della seconda edizione di MEETmeTONIGHT, una bellissima iniziativa promossa dalla prof.ssa Susanna Esposito, Professore di Pediatria dell’Università degli Studi di Milano: si chiama “Faccia da Toast“, volta a spiegare ai bambini tra i 5 e i 12 anni – e ai loro genitori – l’importanza di una corretta alimentazione e di adeguati stili di vita in età pediatrica.

L’IMPORTANZA DI UN TOAST FATTO BENE

Per farlo, è stato allestito un vero e proprio laboratorio-gioco, pensato per i bambini tra i 5 e i 12 anni e per i loro genitori, attraverso il quale è stata spiegata l’importanza di una corretta alimentazione e di adeguati stili di vita pr i bimbi. “Torna in auge quel vecchio, caro toast – ha affermato la prof.ssa Susanna Esposito  – magari preparato con pane integrale, verdura, formaggio caprino e una bella fetta di bresaola, che rappresenta la più corretta e valida alternativa dal punto di vista nutrizionale, rispetto alle merendine oggi largamente diffuse tra i bambini”.

Perché Faccia da Toast? “Noi siamo quello di cui ci nutriamo: non è soltanto un vecchio e saggio modo di dire – prosegue Susanna Esposito – molte malattie, infatti, si sviluppano più spesso e più gravemente in coloro che si nutrono in modo sbagliato. Ciò vale fin dai primi anni di vita, quando l’alimentazione diviene fondamentale per una crescita adeguata e per evitare a distanza lo sviluppo di patologie gravi ed irreversibili”.

IL LABORATORIO

Durante il laboratorio, i bambini sono stati divisi in due gruppi: grazie all’aiuto di una cuoca food stylist e food writer, un primo gruppo ha preparato toast creativi realizzati con decorazioni di frutta e verdura su fette di pane tostato; un secondo gruppo ha invece seguito alcuni giovani artisti nello svolgimento di un lavoro interattivo sul tema della frutta e della verdura.

E mamma e papà? I genitori, invece, hanno potuto parlare con la pediatra sul ruolo di una corretta alimentazione, per evitare alcune malattie cronico-degenerative che si verificano in età adulta.

E, per finire in bellezza, una bella merenda tutti insieme, grandi e piccini.