Esistono svariati esercizi e strumenti per ritrovare la forma fisica desiderata, specie dopo averla trascurata durante il periodo invernale. Tra questi si trovano anche gli elastici, uno tra gli attrezzi più economici nonché anche più reperibili super efficaci per tonificare gran parte dei muscoli del corpo anche con il minimo sforzo.

L’elastico, infatti, si trova in tutti i negozi di articoli sportivi e andrà a sollecitare i muscoli in una maniera dolce senza andare a gonfiarli – e quindi sollecitarli – in maniera troppo eccessiva. Di questo esistono in genere tre versioni che vanno da quella più soft alla media fino a quella più estrema. Generalmente queste si possono distinguere grazie al colore differente e ovviamente alla loro resistenza: per iniziare, ovviamente, viene consigliato di utilizzare quella più leggera mentre se si vogliono ottenere dei risultati più visibili, con il passare delle settimane, si potrà passare alla versione media fino a quella strong.

Grazie a questo attrezzo, come già spiegato, si potranno tonificare la maggior parte dei muscoli del corpo, dalle braccia alle gambe: in genere perché questi abbiano effetto andrebbero svolti per almeno 20 minuti e due volte a settimana. Ecco alcuni tra gli esercizi con elastici più efficaci per la parte superiore e inferiore del corpo.

Esercizi con elastici: come allenare la parte superiore del corpo

  • Per allenare spalle e tricipiti, mantenendo l’elastico sotto i piedi – che dovranno rimanere in linea con le spalle –, afferrare le due estremità con le mani e tirare il tutto fino ad arrivare all’altezza delle spalle per andare poi a piegare le braccia volgendo i gomiti verso l’esterno e tornare nella posizione iniziale. Questo esercizio può essere svolto alternando un braccio per volta o tutti e due insieme perché sia efficace questo andrà svolto per almeno tre serie da trenta ripetizioni ciascuna.
  • Rimanendo seduti su una sedia con l’elastico sotto di essa bloccato dalle gambe della stessa, afferrare le estremità dell’accessorio. Mantenendo la schiena ben dritta, sollevare le braccia tese verso l’esterno fino ad arrivare all’altezza delle spalle formando una linea unica con queste. Perché l’esercizio risulti efficace dovrà essere svolto per almeno tre serie da 25 ripetizioni ciascuna.
  • Rimanendo in piedi, con le gambe leggermente divaricate e in linea con le spalle, posizionare l’elastico sotto i piedi afferrando le due estremità con le mani. A questo punto bisognerà cercare di tirare l’elastico verso di sé piegando l’avambraccio in direzione delle spalle per poi tornare alla posizione di partenza. Durante questo movimento è fondamentale mantenere la schiena ben dritta e le ginocchia morbide e perché questo sia efficace bisognerebbe almeno svolgere tre serie da 25 ripetizioni ciascuna.
  • Una seconda versione dell’esercizio prevede l’estensione del braccio verso l’altro: partendo dalla stessa posizione con l’elastico sotto i piedi afferrando le estremità con le mani, con schiena dritta e ginocchia leggermente flesse, piegare le braccia verso le spalle per poi stenderle verso l’alto. Dopo qualche secondo tornare alla posizione iniziale piegando prima le braccia verso le spalle. Perché sia efficace anche questo esercizio andrà svolto per almeno tre serie da 25 ripetizioni ciascuna.

Esercizi con elastici: come allenare la parte inferiore del corpo

  • Per tonificare la parte esterna del gluteo basterà rimanere in piedi, legando l’elastico alle caviglie – utilizzando entrambe le estremità – e, appoggiandosi a una superficie che può essere un tavolo come lo schienale della sedia, svolgere degli slanci verso l’esterno per poi tornare alla posizione di partenza. Da svolgere almeno tre serie da 30 ripetizioni ciascuna.
  • Lo stesso esercizio può essere svolto anche a terra, questa volta legando le estremità dell’elastico e facendovi passare dentro i piedi arrivando fino alle caviglie. Sdraiandosi su un lato bisognerà slanciare verso l’alto la gamba che rimane sopra e, una volta terminata la serie volgersi dall’altro e continuare con l’esercizio. Questo, perché sia efficace, andrà svolto per almeno tre serie da trenta ripetizioni ciascuna.
  • Per quanto riguarda l’interno coscia bisognerà legare un’estremità dell’elastico alla gamba di un tavolo e l’altra alla propria caviglia. A questo punto, posizionarsi di fianco rispetto al tavolo, con la gamba legata all’elastico bisognerà andare ad incrociare l’altra cercando di slanciarla verso l’esterno e poi tornare alla posizione di partenza. L’esercizio, perché sia efficace, dovrebbe essere svolto per almeno tre serie da 25 ripetizione per gamba.
  • Con gli elastici sarà possibile allenare anche i glutei: legando un’estremità alla gamba di un tavolo oppure entrambe alle caviglie, mettendosi di fronte allo schienale di una sedia e poggiando le mani su di questo, svolgere degli slanci all’indietro cercando di mantenere la gamba interessata sempre ben dritta, proprio come per la schiena, che non andrà mai inarcata. Perché l’esercizio sia efficace andrà ripetuto per almeno quattro serie da trenta ripetizioni ciascuna.