Quando le ernie si ingrossano o si strozzano è necessario intervenire chirurgicamente per asportarle. L’intervento può essere di due tipi: a cielo aperto, quando l’asportazione dell’ernia avviene tramite un’incisione dell’inguine; oppure tramite chirurgia laparoscopica, che viene effettuata in anestesia totale con delle piccolissime incisioni nel basso addome attraverso le quali si inserisce un laparoscopio che permette di rimuovere l’ernia. In seguito all’intervento, poi, bisognerà osservare assoluto riposo per alcune settimane ed evitare qualsiasi tipo di sforzo per evitare delle recidive.