Ed ora eccovi una singolare eppur apprezzabile ricetta per utilizzare i frutti  del biancospino in cucina:

Bacche  di biancospino sciroppate

Si prendano cinquecento grammi di bacche di biancospino, si lavino e si facciano sgocciolare. Si mettano poi al fuoco coperte di acqua tiepida e si facciano bollire per pochi minuti. Si lascino quindi scolare e, nel frattempo, si pongano sul fuoco 200 g di acqua e 250 g di zucchero; quando lo sciroppo comincia a bollire, si uniscano le bacche e si fa cuocere, mescolando spesso, finché lo sciroppo sarà ben penetrato in esse.  Si invasi a caldo, con 1 disco di carta imbevuta di rum e si chiuda ermeticamente.