Le emorroidi in gravidanza sono uno dei problemi più comuni che possono presentarsi quando la donna aspetta un bambino. Una patologia talmente frequente da verificarsi fino al trentacinque per cento dei casi e che va a compromettere la serenità della donna in un momento molto bello della sua vita. Le emorroidi in gravidanza tendono a presentarsi soprattutto negli ultimi mesi di gestazione, quando l’utero si ingrossa e la pressione che il feto esercita sulle grosse vene della pelvi e sulle vene rettali e anali aumenta. Proprio a causa di questi ultimi aspetti, il deflusso viene fortemente ostacolato e ciò può provocare la comparsa delle emorroidi.

Si tratta di un problema che deve essere affrontato non appena si verifica: la velocità nella diagnosi e nella cura evita ulteriori aggravamenti della situazione, in un periodo in cui la donna deve comunque sopportare anche tutti gli altri piccoli o grandi disagi che la gravidanza potrebbe portare con sé.

Le emorroidi in gravidanza vanno affrontate subito anche perché queste tendono a peggiorare con il proseguimento della gestazione e possono acuirsi nel corso del travaglio e del parto, soprattutto se questo è molto lungo, se la dimensione del bambino è notevole oppure in seguito all’insorgenza di eventuali complicanze.

Emorroidi in gravidanza: come prevenirle

Vi sono alcuni consigli da seguire per evitare che le emorroidi facciano la loro comparsa nel corso della gravidanza. Scopriamo cosa si può fre per tentare di eludere questo fastidioso problema:

  • svolgere regolare attività fisica (ovviamente compatibile con lo stato di gravidanza)
  • alimentarsi in modo sano (dieta ricca di fibre)
  • bere molta acqua (almeno un litro e mezzo al giorno)
  • controllare il peso
  • curare eventuali episodi di stipsi (stitichezza)
  • lavarsi con detergenti a pH acido

Emorroidi in gravidanza: cure

Prima di passare ai rimedi naturali contro le emorroidi in gravidanza, è assolutamente prioritario segnalare quali possono essere le cure e i trattamenti che la medicina riserva per questo tipo di problema. Le emorroidi possono infatti curarsi attraverso:

  • laser terapia
  • intervento chirurgico
  • crioterapia selettiva
  • isoterapia
  • legatura elastica
  • emorroidopessi
  • scleroterapia

Emorroidi in gravidanza: rimedi naturali

Nel corso della gravidanza potrebbe essere consigliato evitare taluni trattamenti incompatibili con lo stato di gestazione della donna (sarà il medico a consigliare nel migliore dei modi la paziente). Esistono alcuni rimedi naturali che si possono eventualmente sfruttare per cercare di lenire i fastidi delle emorroidi. Scopriamo quali sono:

  • si può applicare un po’ di vaselina nella zona anale, in modo da avere sollievo, soprattutto durante l’evacuazione
  • il dolore può essere alleviato mettendo una borsa dell’acqua calda tra i glutei e le cosce
  • per contrastare il fastidio delle emorroidi in gravidanza è anche possibile praticare degli impacchi di calendula sulla zona interessata
  • gli impacchi per contrastare il dolore delle emorroidi possono essere effettuati anche servendosi della patata bollita tagliata a fette e poi applicata sulla zona
  • l’infiammazione e l’eventuale sanguinamento possono invece essere attenuati in qualche modo attraverso l’uso di un gel all’aloe vera