Uno dei temi più discussi degli ultimi tempi riguarda la sicurezza personale e l’emergenza sanitaria. Sono sempre più numerosi gli episodi di incidenti domestici, anziani che avvertono malori e non riescono a chiedere aiuto nei tempi dovuti, ecc.

Da oggi nasce una nuova applicazione in grado di colmare il gap tra le persone e l’emergenza sanitaria: Protechtor. Si tratta di un’app rivolta a un target molto ampio: donne, anziani, giovani, vip, tutti coloro che sono esposti a rischi di rapine, aggressioni e violenze personali a causa della loro professione, chi viaggia per lavoro e per turismo, sportivi, escursionisti e tutti quelle le persone che praticano sport più estremi.

Ma come funziona? Innanzitutto, tramite i servizi proposti (Sos, Help, Alert, Tracking, Flashlight, Alarm, Audio & Video Verification) si può segnalare una situazione di pericolo in tempo reale al Centro di Controllo, la posizione dell’utente e tutti i suoi spostamenti successivi. Attraverso video ed audio, inviati automaticamente dallo smartphone, il Centro di Controllo è in grado di verificare l’effettiva condizione di necessità e rendere più efficiente l’intervento avvisando le persone di riferimento indicate al momento dell’acquisto dell’abbonamento o direttamente le forze dell’ordine. Insomma, la centrale sarà operativa 24 ore su 24, mettendosi a disposizione di tutti gli utenti che sfrutteranno le potenzialità di Protechtor.

Il canone annuale dell’applicazione ammonterebbe a 182,50 euro (circa 50 centesimi al giorno), permetterà di usufruire illimitatamente di tutti i servizi che l’app mette a disposizione. Fino al 6 gennaio ci sarà una promozione che riduce il costo di Protechtor a soli 30 centesimi al giorno.

photo credit: carloalberto via photopin cc