La terapia per embolia polmonare può essere preventiva o d’urgenza. Nel primo caso, i principali trattamenti sono a base di anticoagulanti, che non distruggono l’embolo ma fanno si che le sue dimensioni non aumentino e non se ne formino degli altri, che potrebbero essere fatali.

Solitamente si somministra eparina per almeno dieci giorni e durante questo periodo è bene che il paziente venga monitorato dal medico per tenere sotto controllo eventuali effetti collaterali molto pericolosi, come emorragie. Nella terapia d’urgenza, invece, si somministrano farmaci trombo litici per cercare di dissolvere gli emboli.