Tra non molto le conseguenze fisiche causate dall’ictus potranno essere curate anche a distanza, grazie ad un robot portatile, sviluppato nel nostro Paese da Humanware, spin off della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e in collaborazione con il Laboratorio di robotica percettiva dell’Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell’Informazione e della Percezione (Tecip)

Effetti ictus: le novità dell’invenzione

Il robot portatile, che è stato chiamato Motore, è collegato via internet con il fisioterapista. Quest’ultimo, dunque, si trova distante rispetto al paziente. Un’invenzione davvero rivoluzionaria perché il robot permetterà di effettuare la fisioterapia restando a casa propria e senza la necessità che lo specialista si rechi presso l’abitazione del paziente.

Effetti ictus: la sperimentazione

Il robot Motore è già stato sperimentato in un centro di riabilitazione dell’ospedale di Cisanello (Pisa) ma per il momento è specializzato solamente per la riabilitazione degli arti superiori, che hanno subito conseguenze in seguito all’ictus. Lo scopo del robot Motore è quello di supportare i pazienti e di aiutarli a compiere gli esercizi, cercando di ottenere da essi il massimo del risultato possibile. I pazienti che hanno subito un ictus effettuano dunque la riabilitazione grazie a giochi in grado di stimolare tutte le attività sensoriali.

Effetti ictus: le peculiarità del robot

Cos’ha di innovativo il robot Motore rispetto agli altri di cui ci si serve già? Il primo aspetto fondamentale che lo differenzia da tutti gli altri robot che vengono impiegati nella riabilitazione motoria e sensoriale è senz’altro il peso: Motore è molto più piccolo e anche più leggero. Queste ultime sue caratteristiche gli permettono di essere posizionato anche su un tavolo oppure su una scrivania. Anche muoverlo non è difficile: grazie alle ruote che possiede può spostarsi agevolmente e non dispone di fili dato che è collegato al pc sfruttando la rete wireless. Motore è poi in grado di misurare la forza e i movimenti compiuti dal paziente, valutandone i risultati e gli eventuali miglioramenti.