L’edema è un accumulo di liquidi negli spazi interstiziali dell’organismo. Il sintomo più evidente di questa condizione è il gonfiore. L’edema è una conseguenza tipica dell’infiammazione, che può scaturire da agenti di natura fisica, chimica oppure biologica. La ritenzione di liquidi è spesso causata da allergie o intolleranze e per questo si raccomanda un test allergenico di verifica.

CHE FARE IN CASO DI EDEMA

Aumentate il consumo di cibi crudi. Mangiate molte cipolle, mele, barbabietole e uva. È importante una dieta ricca di fibre, uova, pesce, pollo o tacchino ai ferri, yogurt e formaggio. Fate esercizio fisico moderato tutti i giorni, come una passeggiata quotidiana di circa 20 minuti. Per eliminare o ridurre il problema, sono molto utili anche trattamenti al vapore, come saune e bagni caldi, da praticare 2 volte alla settimana.

RIMEDI FITOTERAPICI

È utile un decotto preparato con 2 manciate di foglie di canapa acquatica: fate bollire per 5 minuti in 1 l d’acqua e filtrate attraverso una tela; bevetene 3-4 bicchieri al giorno. In alternativa, potete assumere un decotto di radice frantumata di frassino: 2 pugni in 1 l d’acqua, da far bollire per 3 minuti; bevetene 2 bicchieri scarsi al giorno.

Come trattamento fitoterapico, è possibile assumere mezzo bicchiere al giorno di succo fresco di crescione.

Applicati impacchi di foglie fresche pestate si tussilagine sulle zone interessate dal disturbo, da eliminare quando la parte si sarà riscaldata.

INTEGRATORI

  • Vitamina B6, 50 mg 3 volte al giorno. Riduce la ritenzione idrica.
  • Calcio e magnesio, 1000 mg al giorno per ognuno. I diuretici prescritti in caso di edema fanno espellere dal corpo i minerali, che vanno reintegrati.
  • Silicio, 2-3 compresse al giorno. È un diuretico naturale.
  • Potassio, 300 mg al giorno. Da assumere per favorire la diuresi insieme al silicio se non si stanno assumendo farmaci diuretici.
  • Vitamina C, 1000-2000 mg suddivisi in dosi giornaliere. E’ essenziale per la funzione surrenale e per la produzione di ormoni vitali per l’equilibrio dei liquidi e per controllare gli edemi.

OMEOPATIA

Apis mellifica  è il miglior rimedio omeopatico per ogni tipo di edema: assumetene 3 granuli alla 7CH (e 30 CH se cronico), 3 volte al giorno fino al miglioramento.

Aesculus hippocastanum per decongestionare il sistema circolare venoso profondo; edema che peggiora stando in piedi, con il caldo e che migliora con applicazioni fredde e un moderato esercizio fisico. Da assumere alla 5CH, 3 granuli 2 volte al giorno, fino al miglioramento.

Pulsatilla è il rimedio più indicato in caso di congestione venosa delle estremità che, di conseguenza, possono apparire fredde. E’ da assumere preferibilmente alla 7CH; la posologia consigliata è di 5 granuli, 2 volte al giorno, fino al miglioramento dei sintomi.

[Attenzione: le dosi e le formule consigliate sono frutto di combinazioni che possono variare a seconda della condizione soggettiva e la loro efficacia dipende dalla sensibilità personale del paziente. Prima di procedere con l'inizio di una cura, se non siete già esperti, consultatevi con un naturopata, un erborista o un omeopata di fiducia che si accerti che non vi siano controindicazioni alla cura. Se il problema persiste o se i sintomi peggiorano, rivolgetevi subito a un medico.]