Natale tra luci, cenoni, regali e anche mucchi di immondizia. Si sa, infatti, che, durante le feste, la produzione dei rifiuti cresce a dismisura tanto che, spesso, soprattutto nelle grandi città, Napoli in primis, si torna a parlare di emergenza. Per evitare che la nostra amata città si trasformi in un’enorme pattumiera sarebbe utile poter usufruire di Eco wiz, una particolare tecnologia capace di trasformare i rifiuti in acqua.

TRASFORMARE I RIFIUTI IN ACQUA
Fantascienza? No, si tratta di un’invenzione coreana che è stata perfezionata, grazie ad un investimento di 500 mila dollari dell’omonima azienda della repubblica sud asiatica, specializzata nella ricerca e nell’innovazione della gestione dei rifiuti solidi urbani. Attualmente, Eco wiz, che può essere acquistato o affittato mensilmente, è già installato in diversi alberghi e istituzioni di Singapore.
In particolare, Eco wiz è in grado di convertire i rifiuti alimentari in acqua pulita adatta per essere utilizzata per l’irrigazione e l’igiene di pavimenti e servizi, ma non risulta potabile. Da una tonnellata di rifiuti alimentari si possono ricavare 1.000 litri d’acqua. Ma oltre al vantaggio ambientale c’è anche quello economico: riducendo i rifiuti da mandare in discarica, i clienti, che hanno già adottato il macchinario, hanno calcolato un risparmio del 70% sulle tariffe di smaltimento.