Vi è mai capitato che un deodorante fosse per voi troppo aggressivo o, al contrario, troppo blando? Oppure che dopo un po’ non “funzionasse” più? Gli agenti chimici nei prodotti industriali spesso sono più dannosi che altro per la nostra pelle, specialmente in punti delicati come possono esserlo le ascelle. Ma preparare in casa un ottimo deodorante naturale è davvero cosa da poco… l’ingrediente di base è sempre il nostro amico bicarbonato. Vediamo come fare.

DEODORANTE DI BICARBONATO

Funziona benissimo contro gli odori del corpo una “pappetta” preparata sul momento aggiungendo un po’ d’acqua a un cucchiaino di bicarbonato: applicatela nei punti strategici e il gioco è fatto.

LO SPRAY FALLO IN CASA

In alternativa, si può anche realizzare la versione spray (ecologica!), così. Sciogliete per bene 1 cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere d’acqua. Lasciate riposare per un’oretta circa, in modo che il bicarbonato si depositi sul fondo. A questo punto, versate l’acqua (senza il residuo di bicarbonato sul fondo) in un vecchio flacone di deodorante che si possa svitare e riempire di nuovo. Aggiungete poche gocce di olio essenziale -  per esempio al geranio -  e scuotete per bene. Se lo spray non funziona bene, diluite la mistura con altra acqua. Eseguite il test di “spruzzabilità” prima di aver messo l’olio essenziale.

L’ALLUME DI ROCCA

Ottimo deodorante è anche l’allume di rocca (da usare al posto del bicarbonato), che si compra anche sfuso a pezzi. Si tratta di un sale misto di alluminio e potassio dell’acido solforico, che a temperatura ambiente si presenta come un solido incolore ed inodore.

Sin dall’antichità era usato in numerose attività produttive: nelle industrie tessili era usato come fissante per colori, il suo uso era quindi basilare nella tintura della lana, nella realizzazione delle miniature su pergamena e nella concia delle pelli. Serviva poi alla produzione del vetro, ma in medicina era usato anche come emostatico.