L’Earth Hour, l’Ora della Terra, quest’anno fa le cose in grande. Non si tratta più solo di spegnere per un’ora le luci in tutte le città del pianeta come un flash mob mondiale, ma si va molto oltre, passando dalla teoria alla pratica, grazie all’iniziativa “I will if you will”…

In che consiste? Chiunque può partecipare e promettere di fare qualcosa per l’ambiente se un certo numero di persone parteciperanno all’Earth Hour stasera. Ad esempio, Jessica Alba farà vestire i propri figli con i vestiti dell’Honest.co Team se 10.000 persone si impegneranno a non usare più prodotti tossici per l’ambiente dentro casa, convertendosi ai prodotti eco-friendly. Certo, pare un po’ pochino a confronto dell’impegno di Festus Mogae, ex Presidente del Botswana, che pianterà un milione di alberi per ripopolare le foreste del Botswana in un piano di 4 anni… Ma la cosa bella è che tutti possono fare qualcosa, basta dichiararlo sul sito ed essere disposti a fare la propria parte. Guardate il video in coda all’articolo per scoprire come fare.

In più, ci sono le iniziative più grandi, che coinvolgono le amministrazioni cittadine, affinché assumano dei piani di politica ecologica volti alla tutela dell’ambiente e della qualità della vita, e che riguarda il city contest. Quest’anno a vincerlo è stata la canadese Vancouver, capitale mondiale dell’ecologia, ma nella classifica delle 17 città più ecologiche sono due le città italiane nominate: Forlì e Siena.

Questi i finalisti:
o    Canada: Vancouver, Colwood, Surrey
o    India: Delhi, Coimbatore, Cochin
o    Italy: Forli, Siena
o    Norway: Oslo, Stavanger, Arendal
o    Sweden: Malmö, Stockholm, Uppsala
o    USA: Chicago, Cincinnati, San Francisco
Sul sito dell’Earth Hour troverete poi tanti strumenti per far imparare l’ecologia ai vostri bambini, dai giochi interattivi sino alle storie meravigliose delle persone che partecipano al movimento dell’Earth Hour.
Insomma, buona lettura… e… non dimenticatevi di spegnere la luce stasera!