La vitamina E è contenuta in tantissimi oli vegetali, come quello di arachide, di semi di girasole, di oliva e di germe di grano, nel grano interno e in alcune varietà di frutta secca, come ad esempio nocciole, noci e mandorle. Il suo apporto deve essere costante, ma non eccessivo, dal momento che per un funzionamento ottimale del nostro organismo i livelli non devono essere eccessivi, ma neanche carenti, per evitare problemi di stanchezza, debolezza muscolare o irritabilità diffusa nei vari momenti della giornata.