Chi dorme con una animale domestico sul proprio letto è potenzialmente meno incline a soffrire di disturbi del sonno, lo afferma una ricerca condotta dalla Mayo Sleep Clinic. Secondo questo istituto americano, dormire con il proprio animale domestico aiuterebbe non solo chi è single e quindi tende a dormire da solo ma anche chi è in coppia ed occasionalmente si ritrova a non avere accanto il proprio partner.

Nonostante almeno il 20 per cento di chi ha partecipato allo studio ha riferito di provare fastidio a dividere la camera o il letto con un animale domestico (perché gli animali russano o disturbano in altro modo il sonno), un alto numero di partecipanti ha invece affermato di non avere alcun problema a dormire con un animale domestico, trovando in questo addirittura un vantaggio. Per chi dorme da solo, in particolare, gli animali domestici rappresenterebbero una sorta di “sicura” compagnia oppure un modo per rilassarsi e per avere accanto qualcuno a cui dare e da cui ricevere affetto.

Dormire con un animale domestico accanto aiuterebbe la qualità del sonno perché il quattro zampe sarebbe in grado di diffondere senso di sicurezza, di appagamento oppure di rilassatezza. E se a provare queste sensazioni sarebbero soprattutto i single, chi è in coppia non ne sarebbe affatto escluso. La qualità del sonno sarebbe assicurata soprattutto dal fatto che essa è strettamente correlata al rilassamento fisico e mentale: da qui il motivo per cui dormire con un animale domestico al proprio fianco sarebbe un’ottima soluzione per evitare problemi di insonnia. L’amore che molti provano per gli animali porta dunque a voler avere accanto il proprio amico non solo durante le ore giornaliere ma anche durante quelle notturne: un desiderio, questo, che in molti casi può conciliare anche il sonno. Ovviamente per chi lo desidera e per chi non ne è disturbato per altri motivi.