I dolori mestruali sono molti simili ad un infarto. Questo, almeno, è quanto sembra affermare il professor John Guillebaud, dell’University College di Londra. Secondo gli studi del medico, infatti, per troppo tempo i dolori mestruali sono stati in qualche modo sottovalutati, spesso incolpando le donne di esagerare troppo con le loro lamentele e comunque di ingigantire il problema in modo poco credibile.

Un problema, quello dei dolori mestruali, che per gli uomini non sarebbe neppure lontanamente immaginabile. D’altra parte sembra essere risaputo il fatto che gli uomini sarebbero generalmente meno in grado delle donne di sopportare il dolore. Secondo una statistica, ad esempio, gli uomini riuscirebbero a sopportare per circa 49 minuti i dolori addominali prima di richiedere soccorso mentre per lo stesso tipo di dolori le donne riuscirebbero a sostenere il tutto per almeno 65 minuti.

Ne risulterebbe, quindi, che l’esagerazione che spesso è stata assegnata al rapporto donne/dolori mestruali, altro non sarebbe che il frutto di stereotipi che si sono radicati nel corso del tempo e che hanno finito per svilire il reale problema. E secondo il professor John Guillebaud i dolori mestruali possono appunto somigliare molto a quelli di un infarto, per gli effetti che spesso creano e per lo stress che possono generare sull’organismo.