Il dolore al seno, mastalgia, può presentarsi in maniera ciclica e non ciclica.  E’ imputabile al ciclo mestruale o a uno sbalzo ormonale. Il dolore può riguardare una o entrambe le mammelle e si può irradiare fino all’ascella. E’ un fenomeno che riguarda molte donne e solo in alcuni casi richiede un trattamento farmacologico.

La mastalgia ciclica compare intorno ai 34 anni di età e si preannuncia con gonfiore, indolenzimento e turgore mammario. Normalmente si presenta dai 3 ai 7 giorni precedenti il ciclo mestruale. Tende a scomparire con la menopausa e a diventare più forte se si sollecitano i muscoli pettorali. Il dolore al seno non ciclico riguarda donne più mature e normalmente non è collegato alle mestruazioni ma all’avvento della menopausa. Il dolore al seno riguarda principalmente al capezzolo. In questo caso, vista anche l’età, è preferibile un controllo medico, sebbene siano molto rari i tumori legati alla sintomatologia (se vuoi saperne di più sulle cause del tumore al seno clicca qui).

Esiste poi un terzo tipo di dolore denominato Mastalgia di origine mammaria che interessa la zona del seno in maniera generica ma che non è imputabile a cause ormonali. Il dolore al seno, in questo caso, parte dallo sterno.

photo credit: FotoRita [Allstar maniac] via photopin cc