Se avete dei bambini e state attenti alla loro alimentazione, saprete sicuramente che non c’è cosa peggiore delle caramelle industriali: dei piccoli concentrati di sostanze chimiche, coloranti e conservanti, per non parlare dello zucchero raffinato che contengono. Un’alternativa altrettanto gustosa, ma molto meno dannosa per i vostri bambini (e i loro denti) c’è e viene ancora una volta dalla macrobiotica: è il fruttino giapponese, delle gelatine di frutta che in Giappone sono molto amate e che sono anche uno dei piatti tradizionali preparati per le feste.

Ecco come prepararlo.

FRUTTINO GIAPPONESE

Ingredienti:

  • 1 pacchetto di agar agar in fiocchi
  • 1 tazza di fragole fresche
  • 4 cucchiai di malto di riso
  • il succo di 2 limoni
  • sale marino

Portate a bolllore l’acqua col malto di riso, il sale marino e il succo di limone. Mettetevi i fiocchi di agar agar e lasciate cuocere a fiamma bassa, quindi aggiungete le fragole dimezzate e lasciate cuocere per 15 minuti.

Versate il tutto in uno stampo bagnato e mettete al freddo. Tagliate a cubetti, oppure versate in piccole forme e poi capovolgete.

Se volete, potete poi avvolgerle in carta velina, per far sì che i vostri bambini le possano trasportare a scuola. Sono un’ottimo spuntino dolce, e affatto “pericoloso”.