Le tisane a base di zenzero e limone sono notoriamente impiegate per dimagrire e far disintossicare il proprio organismo, depurandolo dalle tossine in eccesso. Una bevanda che ha in sé zenzero e limone è infatti in grado di miscelare due ingredienti che possiedono tantissime proprietà benefiche. E se zenzero e limone, presi separatamente sono già assai preziosi, messi insiemi diventano assolutamente imprescindibili.

Zenzero e limone: le proprietà benefiche

Zenzero e limone si accostano bene perché, prima di tutto, hanno diverse proprietà che ben si legano. Il limone, ad esempio, è ricco di vitamina C e ha spiccate proprietà antiossidanti ma soprattutto, ed è questo che qui interessa maggiormente, è in grado di purificare l’organismo dalle tossine, è in grado di combattere la fastidiosa ritenzione idrica e di procurare giovamenti contro il gonfiore addominale. Per questo, associato allo zenzero e alle sue caratteristiche viene indicato come ottimo rimedio naturale per dimagrire (o meglio avere un aiuto in più per perdere peso) e per disintossicarsi. Spesso, infatti, l’accumulo di liquidi viene confuso con un accumulo di grasso, e questo rende poi l’illusione di essere ingrassati, quando invece non è esattamente così.

Per quanto riguarda lo zenzero, invece, le sue proprietà più note – e che qui interessano di più – sono soprattutto quelle legate al miglioramento della digestione (grazie alla presenza di vitamine A, B6 e K) e alla velocizzazione delle funzioni legate all’apparato gastrointestinale, metabolismo compreso. Lo zenzero è noto anche per essere un cibo considerato brucia-calorie: ciò è dovuto al fatto che il suo consumo comporta l’attivazione del processo termogenico attraverso cui si attiva il metabolismo.

Come consumare zenzero e limone

Il modo più semplice e anche più gustoso per consumare zenzero e limone è quello di preparare una tisana (o decotto). Per farlo basta far bollire circa un litro di acqua, aggiungere radice di zenzero grattugiata e quindi coprire la pentola e lasciar riposare per almeno dieci minuti. Una volta che il liquido ottenuto si è raffreddato, si aggiunge ad esso il succo ottenuto dalla spremitura di due limoni.

Il secondo metodo per consumare questa bevanda è quella di preparare prima di una limonata e poi di aggiungervi un cucchiaino di zenzero grattugiato. Quest’ultima alternativa potrebbe risultare assai più gustosa della precedente.

Alcune controindicazioni

Nonostante le tantissime proprietà benefiche, è bene sapere che non bisogna esagerare nell’assunzione di zenzero e limone. Questa bevanda va evitata poi soprattutto da coloro che soffrono di gastriti, acidità di stomaco in generale, ulcere oppure di calcoli biliari (dato che il gingerolo contenuto nello zenzero potrebbe far aumentare la secrezione biliare). Questo tipo di bevanda, accelerando il metabolismo potrebbe anche far aumentare il senso di fame, per cui si consiglia di fare attenzione, per evitare che l’effetto dimagrimento venga inficiato.