La dispepsia – o più semplicemente cattiva digestione – è uno dei disturbi tra i più comuni per tutti e si verifica con sintomi come bruciori di stomaco, gonfiori addominali, sonnolenza, stipsi, nausea e acidità di stomaco. Tra le cause principali di questa condizione ci sono pasti troppo abbondanti, magari consumati in fretta e furia ma anche o una dieta per sé scorretta e non bilanciata fino ad arrivare a delle condizioni di stress e all’abuso di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS).

Per fortuna però questa condizione può essere migliorata specie con l’ausilio dei rimedi naturali per digerire, che vanno dai semplici accorgimenti quotidiani nella propria dieta, all’attività fisica fino all’aiuto di infusi e tisane.

Rimedi naturali per digerire: un aiuto dal cibo

Uno dei rimedi naturali per aiutare la digestione è il cibo. Questo, infatti, risulta essere una delle cause principali del problema in quanto una dieta poco o per nulla bilanciata a lungo andare può causare dei problemi che vanno anche oltre alla digestione.

Per questo motivo sì ad un regime alimentare ricco di frutta e verdura, meglio se fresca, ma anche pasta e pane purché in quantità ridotte e ancora meglio se integrali.

Un aiuto fondamentale, inoltre, arriva proprio dalla frutta e primi su tutti si trovano limoni e pompelmi. Il primo risulta efficace se spremuto e aggiunto a dell’acqua mentre il secondo è ottimo anche da mangiare intero, sempre a fine pasto, e aiuterà non solo a migliorare la digestione ma anche a prevenire i gonfiori intestinali e addominali.

Digestione: un aiuto da tisane e infusi

Tra i numerosi rimedi naturali per aiutare la digestione dopo un pranzo o una cena possono essere di grande aiuto delle tisane. Queste ovviamente dovranno avere delle proprietà digestive e in genere vengono impiegate per andare ad alleggerire la cattiva digestione ma, si sa, prevenire è meglio che curare. Ciascuna di queste può essere presa anche due volte al giorno, ad esempio dopo due dei tre pasti principali quindi pranzo e cena.

Tra i primi rimedi naturali ottimi per aiutare la digestione si trova la camomilla, dalle note proprietà calmanti e il cui effetto può essere amplificato aggiungendo qualche goccia di limone. Questo infatti risulta un’ottima alternativa alla classica acqua e limone che in alcuni casi può causare un po’ di acidità.

Un altro mix efficace vede ancora la camomilla, questa volta unita a delle foglie di salvia: entrambe sono ritenute efficaci per aiutare a favorire la digestione. Altrettanto efficace per aiutare la digestione sono i semi di finocchio che, se assunti come tisana, aiuteranno anche a depurare l’organismo: per un effetto ancora più concentrato si può aggiungere del rosmarino.

Sono note anche le proprietà digestive nel carciofo – proprio per questo viene anche consigliato integrarlo nella propria dieta –, che possono risultare efficaci anche sotto forma di infuso utilizzando delle foglie essiccate, ma non sono da sottovalutare nemmeno le proprietà della menta, dalle molteplici proprietà. Questa, infatti, è nota per rilassare i tessuti muscolari dello stomaco – grazie al mentolo – ed essere efficace contro i disturbi gastrointestinali grazie alla sua azione spasmolitica.

Altrettanto efficace anche l’anice che grazie al suo contenuto di anetolo aiuta anche ad alleviare il gonfiore addominale andando a limitare anche la fermentazione gastrica. Oltre ad essere un ottimo tranquillante e un ottimo rimedio per alleviare i crampi mestruali e gastrite anche l’achillea viene impiegata per aiutare la digestione grazie ai suoi numerosi principi attivi del quale è composta tra cui flavonoidi, acido achilleico e fosfati.

Al contrario di questi rimedi, per cui generalmente consigliata l’assunzione dopo i pasti, un altro rimedio invece va a prevenire il problema venendo bevuto prima: questa è la verbena che, oltre ad alleviare i problemi legati alla digestione grazie alle sue proprietà organolettiche risulta anche efficace contro i dolori allo stomaco (gastralgie). Un altro rimedio naturale per favorire la digestione arriva dalla liquirizia che come la verbena possiede delle proprietà organolettiche ma che prima di essere assunta viene consigliato un parere medico dati alcuni possibili effetti collaterali che potrebbe comportare in determinate situazioni.

Digestione: un’aiuto dall’attività fisica

Quanto i rimedi erboristici a giocare un ruolo alquanto fondamentale per una corretta digestione è anche l’attività fisica. Questa, infatti, aiuta il corretto funzionamento del proprio metabolismo e di tutte le funzioni del proprio corpo e per questo motivo viene sempre consigliato di praticarla costantemente.

Anche una semplice camminata di mezz’ora al giorno o a giorni alterni può aiutare ad alleviare tutta una serie di problemi. Altrettanto efficace risulta anche lo yoga, in special modo alcune delle posizioni proposte possono andare ad alleviare il problema.