I vegani si sono concentrati sulle modalità di assunzione degli alimenti, e si pongono l’obiettivo di rendere la dieta vegana il nuovo modo di mangiare: adottando infatti una dieta priva di prodotti provenienti dagli animali e di additivi, dicono, ci si prende maggiore cura di noi stessi, e si finisce per essere più sani e più magri.
Evitando tutti i prodotti animali, si eliminano gli alimenti ricchi di ingredienti malsani difficili da digerire, e adottando una dieta ricca a base di fibre vegan, l’organismo sarà ripulito e disintossicato.
Si consiglia a chi è a dieta di aspettare a mangiare finché non si diventa quasi famelici, per abituarsi alla sensazione di stomaco vuoto. Viene anche raccomandato di capire che il mal di testa, la nausea e la fame sono il risultato della pulizia del corpo stesso. Si raccomanda anche di adottare un regime di digiuni periodici, anche se gli esperti di alimentazione in genere li considerano pericolosi, in quanto affermano che “La pulizia delle tossine del corpo non richiede il digiuno e può essere gestita senza problemi dal fegato e dai reni negli adulti sani”.

MENU DI ESEMPIO
Colazione:

  • 1 tazza di latte di soia biologico
  • 1⁄2 tazza di fiocchi d’avena crudi biologici, aggiunti al latte di soia
  • 4 noci divise a metà (circa 2 cucchiai), tritate e aggiunti alla base di cereali
  • 1-2 cucchiai di lamponi disidratati, aggiunti alla base di cereali
  • 1 arancia

Pranzo:

  • 6 tazze (circa) di insalata, tra cui lattuga, cavolo rosso, trucioli di carota, pomodoro, sedano, cetriolo, peperone giallo o rosso, piselli freschi o surgelati
  • 100 grammi di tofu marinato al forno
  • 2 cucchiai di olio e aceto a basso contenuto di carboidrati
  • 20 grammi di cioccolato fondente (con il 70-88% di cacao)

Spuntino:

  • 1 yogurt di soia non zuccherato
  • 1 pesca, tagliata e mescolata con yogurt

Cena:

  • 1⁄2 tazza di verdure cotte biologica con riso integrale
  • 2-3 tazze di entrée, a seconda di cosa vi sia dentro, ma con tutte le verdure, tra cui una a foglia verde (peperoni, insalata, bietole, barbabietole, ecc), e un cavolo (cavolfiore, cavoli, broccoli, Bruxelles germogli, ecc) [alcuni cibi, come il cavolo, sono in entrambe le categorie] e quasi sempre le carote [un antipasto di solito prevede l’aggiunta di circa un cucchiaino e mezzo di olio di oliva]

Dessert:

  • 1 mela
  • 20 grammi di cioccolato fondente (con il 70-88% di cacao)

//