Le Feste Natalizie, si sa, comportano pranzi, cene, aperitivi ed inviti da parte di parenti e amici. Generalmente questo è un periodo che viene vissuto con grande gioia da grandi e piccini, nel quale non solo si trascorre del tempo in famiglia, ma ci si dedica anche ai piaceri della tavola. Per chi soffre di celiachia, il Natale può tuttavia trasformarsi in una fonte di stress, a causa delle limitazioni che questo disturbo comporta, delle difficoltà di spiegare a chi ci invita a pranzo tutte le regole da seguire in cucina e, non ultimo, della paura di star male e, nonostante tutte le precauzioni prese, rovinarsi così i giorni di festa. Per vivere in tutta serenità le festività natalizie, ecco quindi alcuni consigli e accorgimenti utili a chi soffre di celiachia, ma anche per coloro i quali avranno a pranzo un ospite affetto da questo fastidioso disturbo.

Se in famiglia c’è qualcuno che soffre di celiachia, l’opzione più sicura è certamente trasferire i festeggiamenti a casa di quest’ultimo, o lasciare che si occupi lui del menù, in modo che in tavola vengano serviti esclusivamente piatto gluten free e sicuri al 100%. Chi meglio del celiaco stesso può infatti conoscere tutte le regole della dieta senza glutine, le precauzioni  da prendere e gli ingredienti da utilizzare?!

Se tuttavia si riceve un invito che proprio non ci sentiamo di declinare, allora diviene fondamentale spiegare molto chiaramente le limitazioni della dieta senza glutine, nonché tutte le regole da seguire in cucina per evitare che piatti gluten free vengano contaminati, vanificando così gli sforzi di chi si è tanto prodigato per noi. Non abbiate paura di ripetere fino allo sfinimento le regole fondamentali da seguire: il Natale è infatti una giornata di grande euforia e, senza volerlo, questo potrebbe portare a commettere degli “errori” che rovinerebbero la giornata sia al celiaco, che, indirettamente, anche agli altri invitati.

Se siete in confidenza con chi vi ha invitato a pranzo o a cena, una soluzione piuttosto semplice potrebbe poi essere quella di portare da casa le proprie pietanze: spiegate quali sono i rischi insiti nel mangiare qualcosa contenente glutine, o anche solo contaminato; passate poi ad elencare tutti i piccoli gesti a cui bisognerebbe fare attenzione, ed infine offritevi di portare da casa i vostri piatti. Siamo certi che, compresa la situazione, nessuno si offenderà per questo.

Se decidiamo infine di trascorrere le Feste Natalizie fuori casa, la scelta migliore è quella di affidarsi a strutture certificate dall’Associazione Italiana Celiachia, specializzate nel servire piatti adatti a chi segue una dieta senza glutine.

Chi invece ospita in casa un celiaco, dovrà informarsi attentamente sulle regole della dieta senza glutine e sulle piccole accortezze da seguire in cucina: è infatti fondamentale lavare accuratamente mani, piani di lavoro, pentole, utensili e taglieri prima di passare alla preparazione delle pietanze gluten free; tenere ben separati gli alimenti e scegliere con cura gli ingredienti. Superato questo primo scoglio, sappiate che, nonostante ci siano alimenti banditi dalla dieta senza glutine, è comunque possibile studiare un menù apposito, sfizioso e variegato. Il consiglio è quindi quello di preparare un intero pasto gluten free, così da ridurre il rischio di contaminazione e non impazzire preparando pietanze differenziate.

Per quanto riguarda ad esempio gli antipasti, è possibile optare per taglieri di formaggi e salumi (per i celiaci solo prosciutto crudo però!), oppure preparare spiedini di frutta e formaggio, entrambi naturalmente privi di glutine. Via libera poi al pesce e specialmente alle buonissime insalate di mare, tipiche del menù delle feste. Per quanto riguarda invece i primi, la dieta senza glutine impone di optare per paste gluten free; ma in alternativa potete anche scegliere di preparare squisite ricette a base di riso. I secondi, al contrario, permettono davvero di sbizzarrirsi con ingredienti e preparazioni: perfetti sono infatti sia la carne che il pesce, accompagnati da contorni quali verdure, patate o insalatone rinfrescanti, come quella a base di arance, lenticchie e melograno. Per concludere in bellezza, preparate infine uno dei tanti dolci di Natale senza glutine, come ad esempio muffin e biscotti a base di farina di riso.