Avere la pancia piatta è il sogno di ogni donna. Il girovita è infatti un punto critico non solo per chi è in sovrappeso, ma anche per chi presenta una costituzione magrolina, poiché il gonfiore addominale spesso non dipende dai chili in eccesso, bensì dai processi di fermentazione che avvengono all’interno dell’intestino, con conseguente formazione di gas; a loro volta principali responsabili di quella sgradita sensazione di gonfiore e pesantezza.

Per avere la pancia piatta è quindi importante non solo praticare attività fisica costante e mirata, ma anche e soprattutto seguire una dieta indirizzata a prevenire il gonfiore addominale, privilegiando i cosiddetti “cibi sgonfia-pancia” a scapito di quelli ad alta capacità fermentativa. Nell’ambito di una dieta sana ed equilibrata, aumentate quindi l’apporto di fibre e limitate il consumo di legumi, cibi lievitati e bevande gassate.

Via libera a frutta e verdura, in particolare banane, mirtilli, pompelmo, kiwi, mandarini, arance, uva, lamponi e fragole, nonché sedano, pomodori, peperoni, melanzane, lattuga, fagiolini e zucca. Preferite poi i formaggi duri e stagionati e il latte di soia o di riso. Tra i cereali, prediligete invece il farro e i prodotti senza glutine. Come dolcificanti, preferire infine il saccarosio o lo sciroppo d’acero. Semaforo verde anche per pollame, carni magre e pesce, soprattutto se cotto al vapore o alla griglia. Consumate infine tisane drenanti e detox.

I cibi da evitare sono invece quelli che generano fermentazione, come ceci, lenticchie, fagioli, fave, carciofi, asparagi, barbabietole, cavolini di Bruxelles, broccoli, cavolo, cavolfiore, finocchio, aglio, scalogno, funghi e piselli. Tra la frutta, attenzione poi a mele, pere, albicocche, ciliegie, pesche, mango, anguria, cachi, susine e  prugne. Per quanto riguarda invece i cereali, limitate il consumo di segale e frumento (contenuti nei prodotti da forno). Evitate poi il latte e i formaggi morbidi e freschi (come stracchino e ricotta), nonché il miele, lo sciroppo di mais e il fruttosio. Attenzione inoltre ai cibi che favoriscono la ritenzione idrica, come insaccati, salumi, fritture e salse. Al posto di sale e condimenti pesanti, preferite poi erbe aromatiche e spezie. Evitate infine di consumare alcolici, birra, bibite gassate e gomme da masticare.

Per avere una pancia piatta e tonica, sarebbe inoltre consigliabile consumare i pasti ad orari regolari, mangiando con calma, in modo da non ingerire aria, e masticando a lungo, così da favorire la digestione. Evitate anche di mangiare frutta a fine pasto, utilizzandola invece come spuntino salutare a metà mattina e a merenda. Non dimenticate infine di bere almeno due litri di acqua al giorno, naturalmente non gassata.