Questa dieta prevede pasti regolari per tutta la settimana per l’intero anno, con un solo giorno di restrizioni alimentari, il giorno di “luce”. Così, a poco a poco, si possono perdere i chili in eccesso senza rompere l’equilibrio del vostro organismo.

LO SCHEMA DELLA GIORNATA DI LUCE

Colazione:

  • 30-40 g di pane intero o pane integrale tostato
  • 30 g di marmellata o miele
  • tè

Merenda:

  • un frutto a scelta Pranzo:
  • 250 g di verdure crude o cotte al vapore
  • 200 g di carne bianca oppure 2-3 uova o 300 g di pesce

Cena:

  • 250 g di verdura cruda o al vapore
  • 200 g di carne bianca oppure 2-3 uova oppure 300 g di pesce

Usare olio a crudo, aceto o salse, usare solo la scorza di limone, aceto balsamico o erbe, per sostituire completamente il sale.
Non bere bevande gassate o alcool, sono ammessi solo 2 litri di acqua naturale o minerale. Se siete vegetariani sostituite la carne ed il pesce con la soia.

COSA FARE NEL GIORNO DI LUCE
E’ sufficiente ripetere il giorno di luce ogni settimana al fine di ottenere una perdita graduale (200 grammi a settimana) che, nel tempo, garantiscono una perdita costante e certa. Attenzione, però: alcuni dietologi non considerano un giorno di dieta a settimana sufficiente a compensare gli eccessi alimentari. Il metodo è valido solo per coloro che hanno abitudini alimentari moderate.
Ecco alcune regole da seguire per adottare questo metodo con efficacia:

  • Mangiare lentamente, senza stress o interruzioni, in un’atmosfera tranquilla e serena;
  • Prima del pasto principale, consumare un’insalata, che dà una sensazione di riempimento;
  • Mangiare ad orari prestabiliti;
  • Non bere durante i pasti: questo porta solo ad una digestione più difficile, a causa di un
  • aumento della quantità di acido nello stomaco;
  • Dopo le ore 17 non mangiare alimenti ricchi di proteine, difficili da digerire, e non mangiare nulla 2 ore prima di andare a letto;
  • La sera, prima di andare a letto, si può bere una tazza di tisana di tiglio o camomilla. Durante la settimana
  • Diminuite le dimensioni delle porzioni: se volete perdere fino a 4 kg in un anno, è sufficiente seguire queste regole:
  • Smettete di mangiare pasta o riso più di una volta al giorno e, nello stesso pasto, se mangiate il pane, non associate riso o pomodori.
  • Iniziate ogni pasto con verdure crude o cotte al vapore.
  • Come spuntini, cercate di mangiare sempre frutta di stagione, che non solo blocca l’appetito, ma fornisce anche vitamine e oligoelementi utili al sistema biochimico ed ormonale e al metabolismo.

Secondo la teoria di Mességué, l’alimentazione deve apportare sali minerali, oligoelementi, vitamine, ma anche proteine ed aminoacidi , acidi grassi e polinsaturi, fibre alimentari e la quantità d’acqua necessaria ogni giorno, questo al fine di evitare carenze alimentati e perdite di peso dovute allo scioglimento muscolare o alla perdita di acqua che comporterebbe la ripresa del peso alla fine della dieta, ed il conseguente indebolimento dell’organismo. Per le cure dimagranti, la razione calorica media giornaliera è di circa 1700 calorie.