Ci sono poche certezza nella nostra vita attuale, ma quelle sulla dieta mediterranea e delle sue origini fino ad ora erano rimaste inviolate.

Appunto, fino ad ora. Infatti, secondo un recente studio, la dieta mediterranea non sarebbe stata inventata dalle popolazioni italiche e poi esportata nel resto d’Europa dai Romani, ma sarebbe un’opera originale degli inglesi.

Dato il livello culinario e gastronomico dell’Inghilterra – senza nulla togliere al Fish&Chips! – sorge qualche dubbio, anche se ad affermarlo è un gruppo di studiosi dell’Università di Reading capitanati dal dottor Michael Fulford. I ricercatori avrebbero scoperto nella cittadina di Silchester, nella contea dello Hampshire dove stavano conducendo degli scavi archeologici, dei reperti composti da noccioli di oliva e resti di sedano e finocchio, risalenti al 150 a.C.

Secondo il dottor Michael Fulford questo ritrovamento dovrebbe essere lo spunto della teoria sulla nascita della dieta mediterranea che si sarebbe, quindi, originata in Inghilterra per poi essere esportata nel resto d’Europa ben due secoli prima dell’arrivo dei Romani (I secolo d.C.).

Sicuramente si tratta di una scoperta interessante che potrebbe portare a delle nuove conoscenze e arricchire quello che già sappiamo sui nostri antenati e sulle loro abitudini, ma da qui a rovesciare completamente le origini della dieta mediterranea, il nostro fiore all’occhiello, c’è ancora molto da fare.