Specialmente in vista delle tanto attese vacanze estive si pensa a rimettersi in forma per smaltire i chili di troppo: in questo caso può essere d’aiuto la dieta lampo la quale permetterà di perdere dai due ai tre chili in soli cinque giorni e addirittura 9 chili in soli 14 giorni.

Data la sua rapidità nello smaltire il peso in eccesso questa dieta può essere ideale anche per coloro che si riducono agli ultimi minuti e qualche settimana prima di partire per le proprie vacanze vogliono ritrovare la propria forma fisica, persa durante il periodo invernale tra le festività e le grandi abbuffate.

Ovviamente la dieta lampo comporterà una riduzione drastica delle calorie – che in genere dovrebbero andare dalle 2000 alle 2500 giornaliere – e proprio per questo non risulta particolarmente indicata da proseguire per un periodo di tempo più lungo rispetto a quello indicato.

Dieta Lampo: un esempio di menù

Ecco un esempio di menù da seguire per la dieta lampo della durata di cinque giorni, dal lunedì al venerdì.

Lunedì

  • Colazione: caffè, tè o succo di frutta con 2 fette biscottate integrale
  • Spuntino: 1 frutto;
  • Pranzo: 120 gr di pesce spada alla griglia con contorno di peperoni e finocchi;
  • Merenda: 1 frutto;
  • Cena: 1 fetta di petto di pollo con contorno di insalata condita con un filo d’olio extra vergine d’oliva.

Martedì

  • Colazione: un bicchiere di succo di frutta – non zuccherato -, caffè o tè con 1 fetta biscottata integrale con marmellata (anche questa senza zucchero);
  • Spuntino: 1 frutto;
  • Pranzo: insalata verde con pollo condita con un filo d’olio extra vergine d’oliva;
  • Merenda: 1 frutto;
  • Cena: 2 uova sode con 60 gr di pane integrale tostato e insalata verde condita con un filo d’olio extra vergine d’oliva.

Mercoledì

  • Colazione: caffè o tè, una banana e una fetta biscottata integrale;
  • Spuntino: uno yogurt bianco magro;
  • Pranzo: un piatto di bresaola con contorno di rucola e grana, un panino integrale;
  • Merenda: un frutto;
  • Cena: pesce al forno o grigliato con contorno di verdura mista condita con del succo di limone e un filo di olio extra vergine d’oliva.

Giovedì

  • Colazione: caffè, tè o un succo di frutta – sempre non zuccherato – con un vasetto di yogurt magro con cereali, sempre meglio se integrali;
  • Spuntino: una macedonia di frutta di stagione;
  • Pranzo: una fetta di carne di tacchino con contorno di verdure miste condite con del succo di limone e un filo di olio extravergine d’oliva;
  • Merenda: un frutto;
  • Cena: un’orata al cartoccio con contorno d’insalata verde condita con un filo d’olio.

Venerdì

  • Colazione: caffè, tè o succo di frutta – senza zuccheri aggiunti – e 3 o 4 biscotti integrali senza grassi;
  • Spuntino: un frutto di stagione;
  • Pranzo: del formaggio magro con 60 gr di pane integrale e insalata verde mista condita con un filo di olio extravergine d’oliva;
  • Merenda: uno yogurt bianco magro;
  • Cena: un filetto di merluzzo con contorno di verdure e pomodorini conditi con un filo di olio extravergine d’oliva.

Dieta lampo: alcuni consigli

Una volta terminato il periodo di dieta è fondamentale non tornare a mangiare come prima – specialmente se le proprie abitudini alimentari erano pressoché errate -, ma è consigliato di riprendere le proprie abitudini – meglio se sane ed equilibrate – poco per volta in modo da andare a rovinare i sacrifici e il lavoro fatto durante i cinque giorni.

Sia durante il periodo della dieta che dopo è importante cercare di svolgere dell’attività fisica: questa può andare dalla semplice camminata giornaliera di almeno mezzora fino a una corsetta all’aria aperta, degli esercizi in palestra o un corso di nuoto, l’importante è mantenersi in movimento in quanto è importante per aiutare il corpo a smaltire i chiletti di troppo.

Sia durante che dopo il periodo della dieta può essere normale avvertire degli attacchi di fame: in questi casi è importante tapparli con del cibo salutare, come un frutto, e non con dei cibi raffinati come biscotti, brioches e altro cibo spazzatura.

Poiché le calorie nella saranno già molto ridotte è fondamentale non saltare i pasti, in particolar modo la colazione (considerata proprio la parte più importante della giornata), e lo stesso vale anche per gli spuntini e le merende. Bisognerà inoltre ricordarsi di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno in modo da mantenersi sempre idratati e scongiurare i tanto fastidiosi crampi.

In ogni caso, prima di decidere di intraprendere qualsiasi dieta in maniera “fai da te” è sempre consigliato consultare il parere di un medico o di una figura esperta come nutrizionisti o dietologi i quali, a seconda della propria condizione – sia fisica che salutare – sapranno sicuramente trovare la giusta opzione per perdere peso.