Durante le feste di Natale è impossibile non concedersi qualche piccolo vizio culinario. Resistere agli antipasti del cenone (o pranzo) di Natale è un’impresa alquanto ardua (leggi qui il classico menù natalizio italiano): insalata russa, tartine, paté, salumi e formaggi vari (clicca qui per i nostri consigli sugli antipasti), anche se vi faranno ingrassare solo guardandoli, non vi permetteranno certo di rinunciare ad assaporarli.

Ma come fare per limitare i danni cercando di accumulare meno chili possibili? Non è una mission impossible, perché esiste un metodo per non ingrassare troppo.

Uno dei primi trucchi sarebbe quello di iniziare i pasti con piatti di verdure, come insalate o finocchi conditi in maniera semplice, aiuta a ridurre le porzioni delle portate successive e più caloriche. Inoltre, non sarebbe necessario evitare dei cibi specifici durante le feste, anche perché a Natale è giusto concedersi qualche piccolo vizio in più, il vero segreto è quello di gustare tante e diverse pietanze ma assaggiandone piccole quantità, cercando di essere moderati anche con i vari vini, spumanti e champagne.

Altro piccolo suggerimento sarebbe quello di evitare di mangiare troppi avanzi del giorno prima: spesso si tratta di pietanze condite e, per poterle ripresentare in tavola si tende ad aggiungere ulteriore condimento per ridare ai cibi più gusto: questo aumenterebbe notevolmente le calorie che andremo a ingerire durante il pasto “riciclato” del giorno dopo.

Quindi a Natale non rinunciamo troppo al gusto e al buon cibo. Panettone (cliccate qui per la ricetta), pandoro, antipasti, lasagne, agnello, pesce e contorni saranno i protagonisti indiscussi delle feste. L’unica vera parola d’ordine non dovrà quindi essere “rinuncia”, ma “moderazione“.

photo credit: Luca Zappa via photopin cc