Partendo dal presupposto che una dieta non dovrebbe essere mai lasciata nelle mani del fai da te, a maggior ragione lo dovrebbe essere una dieta drastica. In realtà si tratta di un regime alimentare che dovrebbe essere seguito per brevissimi periodi e che non gode affatto di ottima reputazione. Fare una dieta drastica, oltre che ad avere scarsa efficacia in termini di risultati a lungo termine, potrebbe infatti esporre la salute a molto rischi.

Lo scopo di una dieta dovrebbe essere quello di educare ad una sana e corretta alimentazione e ad un corretto stile di vita. Il dimagrimento repentino, a meno che non sia seguito da uno specialista, non è sicuramente il modo migliore per educare a tutto ciò. Una dieta drastica, infatti, a dispetto del peso perso nei primi giorni, potrebbe portare ad un nuovo e maggiore accumulo di chili, perché la frustrazione di un regime alimentare squilibrato e fortemente proibitivo potrebbe innescare dei meccanismi di ribellione.

Informazioni e consigli

La dieta drastica potrebbe non funzionare affatto perché perdere peso troppo velocemente potrebbe far innescare delle contromisure di difesa da parte del grasso corporeo. L’altro punto che viene fortemente criticato in merito a questo tipo di dieta riguarda il mantenimento della massa muscolare, dell’acqua e la perdita di grasso. Basata essenzialmente su un basso regime calorico, la dieta drastica rischia dunque di compromettere pesantemente la propria salute, non riuscendo a dare in cambio alcun beneficio o risultato.

Come tutte le diete che fanno perdere massa muscolare e acqua (con il rischio di disidratazione), la dieta drastica potrebbe dunque rivelarsi un fallimento. Il corpo potrebbe essere privato di nutrienti essenziali di cui ha assoluto bisogno (ci si riferisce soprattutto a vitamine, carboidrati, lipidi e proteine) per essere meno vulnerabile di fronte ad infezioni e malattie. Il nostro sistema immunitario, infatti, è strettamente collegato all’alimentazione: se questa è errata o insufficiente, il sistema diventa debole e più facilmente attaccabile.

Controindicazioni

La dieta drastica potrebbe portare come conseguenza negativa il fenomeno noto come fame nervosa: si tratta di una reazione psicologica che spinge a voler mangiare quantità sempre maggiori di cibo, pur non provando affatto sensazione di fame.

Altra conseguenza assai dannosa che potrebbe comportare la dieta drastica, è quella che comunemente viene definitiva la cannibalizzazione dei muscoli poiché perdere peso sul muscolo è cosa assai diversa rispetto alla perdita di peso a livello di grasso. I muscoli possono dunque apparire affaticati, perdere di elasticità e restituire dunque una sensazione di stanchezza fisica.

Foto: Pixabay