Diete da seguire per dimagrire ce ne sono di tutti i tipi e non c’è giorno che passa senza che ne venga creata una nuova, l’ennesima pronta a garantire miracoli nel più breve tempo possibile. In realtà, l’unico modo per ottenere la dieta migliore che si addice al nostro corpo e al modo in cui esso reagisce alle varie sostanze che ingeriamo, sarebbe quella di rivolgersi ad uno specialista.

Premesso questo, oggi sfatiamo un mito: i carboidrati non fanno ingrassare! Lo dice un recente studio pubblicato dal The New England Journal of Medicine: secondo quando risulta, esagerare con le proteine e non fornire abbastanza zuccheri al proprio corpo, è assolutamente controproducente. Seguendo un regime alimentare di questo tipo infatti, comporterebbe un drastico calo non solo di peso ma anche e soprattutto di massa muscolare.

Sarebbero quindi da evitare con attenzione tutte quelle diete che aboliscono in massa i carboidrati (pane, pasta, zucchero…) e sarebbero invece da privilegiare quei regimi dietetici che ne prevedano l’assunzione almeno nella giusta quantità. Come spiegato nello studio, infatti, circa il cinquanta per cento delle calorie giornaliere che assumiamo attraverso ciò che mangiamo dovrebbe derivare dal consumo di carboidrati.

Quali carboidrati mangiare

Fra questi però, bisognerebbe preferire l’utilizzo di pane integrale (anziché del comune pane bianco) poiché questo contiene un quantitativo maggiore di fibre. Sarebbe inoltre preferibile consumare il pane che è stato conservato per qualche giorno poiché ciò significa che nel frattempo ha perso l’umidità ed è in grado di saziare maggiormente.

Mangiare un piatto di pasta non fa assolutamente ingrassare, tanto più se la si cuoce al dente, la si condisce con un po’ di olio extravergine di oliva e se la si abbina alle fibre solubili, come quelle contenute nei legumi.

Infine vi sono le patate: ovviamente dipende dal modo in cui queste vengono cucinate. Le patate fritte non farebbero ingrassare così tanto come si crederebbe poiché la frittura fa diventare gli amidi più resistenti, impedendo così che vengano digeriti. Le patate lesse invece dovrebbero essere preparate il giorno prima, in modo che con il raffreddamento perdano gli zuccheri in eccesso.

(photo by Pixabay)