Tempo di esami, tempo di stress alla massima potenza: stanchezza cronica, irrequietezza, anzia, nervosismo, fretta, insonnia e trucchi improbabili a base di bevande energetiche e caffeina per passare notti in bianco chini sui libri… Insomma, che fare?

I consigli sono sempre gli stessi, e generazioni di studenti imparano a spese proprie quanto può essere delirante un periodo d’esami importanti come quelli di fine anno – solitamente provando a fare tutto quello che di meno logico si può fare. E allora cominciamo dall’ABC, con una rapida check-list.

COSA NON DOVETE FARE

  • No a sessioni prolungate di ore e ore di studio: l’attenzione e la vostra capacità di concentrazione non vi consentiranno comunque di andare oltre una certa produttività, ed in più vi sentirete stanchi e insoddisfatti dei risultati.
  • No all’abuso di sostante eccitanti e di bevande o integratori ad alto contenuto di teina e caffeina.
  • No alle nottate in bianco passate sui libri.
  • No al salto dei pasti, o – ancora peggio – a mangiare distrattamente mentre si studia, magari riempiendosi di prodotti già pronti e confezionati “per fare prima”.

LE REGOLE PER SENTIRSI AL MASSIMO

Se volete massimizzare la vostra energia ed essere al massimo quando serve, ecco alcune semplici regole da rispettare:

  • Studiate in sessioni brevi, da 2 o 3 ore consecutive al massimo, e poi prendetevi una pausa che consenta allla vostra mente di “rinfrescarsi” e al vostro fisico (costretto in posizioni immobili e forzosamente contratte a lungo) di allentare la tensione e di riprendere una normale circolazione sanguigna e di fluidità.
  • Nelle pause, cercate di fare una passeggiata all’aria aperta, meglio se in un parco o un’area verde. Una breve sessione di corsa o di jogging allevia lo stress e distoglie la mente dai pensieri, e vi consentirà di tornare sui libri con rinnovata energia e vitalità. Va bene qualsiasi attività fisica non eccessivamente stancante, come una pedalata in bicicletta, una passeggiata (anche sui roller o i pattini), una nuotata in piscina…
  • Mangiate regolarmente e fate pasti leggeri, principalmente a base di proteine vegetali, carboidrati senza aggiunta di condimenti pesanti, e fate il pieno di frutta e verdura fresca.
  • Fate spuntini sani, come frutta fresca o crudité di verdure: non appesantiscono e rinfrescano. Via libera anche a spremute di frutta fresca e gelati alla frutta (con moderazione).
  • Bevete molto, ma evitate bevande zuccherate o gassate, quelle che contengono caffeina, eccitanti e stimolanti di vario tipo.
  • Non abusate degli integratori alimentari: se mangiate correttamente, non ne avrete bisogno.
  • Dormite molto. Cercate di rispettare degli orari accettabili per coricarvi la sera, alzatevi presto la mattina per sfruttare al massimo l’energia che avete e – se serve – concedetevi una pennichella al pomeriggio, tra una sessione di studio e l’altra.

E PER L’ESAME?

Il giorno dell’esame? Vale tutto quello che ho scritto sopra. Evitate di prendere dei calmanti o degli eccitanti, pastiglie per dormire o integratori per migliorare la performance. Il consiglio migliore per sentirsi al massimo è arrivare al giorno dell’esame riposati e in forma. Per togliere lo stress e l’ansia, fate una sessione di sport leggero la sera prima di andare a dormire, una bella doccia o un bagno rilassante, e arriverete davanti agli esaminatori senza le terribili “occhiaie da esame”.

Buono studio a tutti e… in bocca al lupo!