La dieta dell’anguria consiste in un regime alimentare ipocalorico e ipolipidico, basato essenzialmente sull’assunzione di zuccheri semplici provenienti dalla frutta e che promette di far perdere da 3 a 5 kg nel giro di una settimana.

Sebbene l’anguria sia un frutto ricco di vitamine e sali minerali, è bene ricordare che per dimagrire rimanendo in salute non bisogna mai rinunciare alla varietà degli alimenti. Anche se osservato per un breve periodo, uno schema alimentare incentrato su di un unico alimento è quindi da considerarsi poco salutare, in quanto fornisce all’organismo un apporto di nutrienti totalmente sbilanciato. Una dieta fortemente sbilanciata tende inoltre a far perdere liquidi invece che grasso, causando la rapida ripresa dei chili persi, nonappena si interrompe la dieta.

Pur continuando a rappresentare l’alimento su cui si fonda questa dieta, l’anguria dovrà quindi essere alternata a carboidrati complessi, proteine e grassi. Sfrutteremo così le proprietà diuretiche, drenanti, antiossidanti e di prevenzione verso patologie quali aterosclerosi e ipercolesterolemia, senza tuttavia rischiare di incorrere in picchi di insulina causati dall’elevato apporto degli zuccheri semplici contenuti nell’anguria.

Il consiglio è dunque quello di non usare l’anguria come sostituto dei pasti, bensì alternarla a carboidrati complessi non raffinati, come pasta e pane integrale; carne bianca e pesci magri; proteine vegetali. Da ridurre (non più di 2 volte a settimana) è invece il consumo di latticini e carne rossa, mentre da evitare sono bibite gassate e fritture. Via libera invece al consumo di frutta dopo i pasti o come spuntino. Importante è inoltre ricordarsi di bere almeno 1,5 l di acqua ogni giorno e sforzarsi di praticare attività fisica regolarmente (bastano 30 minuti di camminata al giorno).

Riportiamo quindi di seguito un esempio di menù ben bilanciato (da 1200/1300 calorie), ispirato alla tanto popolare dieta dell’anguria:

  • Tutti i giorni: due litri di acqua al giorno, due cucchiai di olio come condimento
  • Spuntino: a metà mattina e metà pomeriggio, sempre a base di anguria, macedonie o centrifugati che la contengono

GIORNO 1

  • Colazione: Tè verde o caffè; fette biscottate integrali con miele
  • Pranzo: 50 gr di pasta integrale con pomodoro; insalata mista
  • Cena: Orata al forno; spinaci stufati; 40 gr di pane integrale

GIORNO 2

  • Colazione: Tè verde o caffè con miele; biscotti integrali
  • Pranzo: Prosciutto crudo (privato del grasso); 40 gr di pane integrale; insalata con lattuga, cetrioli, carote e sedano
  • Cena: Petto di tacchino alla griglia; melanzane arrostite con pomodorini

GIORNO 3

  • Colazione: Yogurt alla soia; cereali integrali
  • Pranzo: Crema di fagioli; insalata di carote, sedano, cipolla e ravanelli
  • Cena: Merluzzo in umido con pomodorini; cicoria lessata; 40 gr di pane integrale

GIORNO 4

  • Colazione: Latte di soia con miele; fiocchi di cereali
  • Pranzo: 50 g di pasta di kamut con verdure; insalata con rucola, sedano e tarassaco
  • Cena: Formaggio spalmabile magro; insalata di peperoni; 40 gr di pane integrale

GIORNO 5

  • Colazione: Tè verde o caffè con miele; biscotti integrali
  • Pranzo: 60 gr di riso integrale con zucchine e gamberetti; insalata mista
  • Cena: 120 gr di petto di pollo alla griglia con erbe aromatiche; zucchine grigliate

GIORNO 6

  • Colazione: Yogurt magro; cereali integrali
  • Pranzo: Zuppa di farro, ceci e sedano; insalata mista
  • Cena: Vitello alla piastra; spinaci stufati con parmigiano

GIORNO 7

  • Colazione: Latte di riso; fette biscottate integrali
  • Pranzo: Insalata di pomodori, carote e scalogno; 40 gr di pane integrale
  • Cena: Dentice stufato con olive nere; fagiolini in insalata