Un’idea diffusa è che presupposto di ogni dieta sia la dolorosa rinuncia a pane e pasta. Ebbene, non per forza! C’è infatti chi sostiene che privarsene non solo sia inutile, ma addirittura controproducente, dato che gran parte della nostra energia proviene proprio da pane, pasta, riso e cereali.

Favorendo il rilascio di serotonina (l’ormone del buonumore), la pasta è inoltre un importante agente antistress; è energetica ma leggera, facilmente digeribile e amica del cuore. Consumata dunque nelle giuste quantità, la pasta costituisce un alimento fondamentale da inserirsi nel contesto di una dieta equilibrata e di un corretto stile di vita. Da tali premesse, Pietro Migliaccio, nutrizionista e Presidente della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione, ha elaborato la dieta della pasta, un regime alimentare che prometter di far perdere fino a 2 Kg già nella prima settimana.

Dieta della pasta: in cosa consiste

La dieta della pasta è un regime ipocalorico che prevede l’assunzione di circa 1100 kcalorie giornaliere, promettendo un dimagrimento che varia da 1 a 2 Kg, a seconda del peso iniziale, già nella prima settimana. Esisto però alcuni accorgimenti da seguire: secondo lo schema alimentare elaborato da Migliaccio, la colazione deve prevedere il consumo di latte accompagnato da fette biscottate; sono contemplati due snack quotidiani a base di frutta; il piatto di pasta quotidiano va consumato a pranzo, mentre a cena si possono alternare carne, pesce e verdure.

Altra regola fondamentale è non esagerare con le quantità di pasta: la porzione base è di 80 gr, ma si scende a 40 nel caso della pasta con le lenticchie e si sale fino a 100 nel caso delle orecchiette.

Per quanto riguarda i condimento, quelli proposti per la dieta della pasta sono semplici, ma gustosi: si va dal classico pomodoro fresco a un ragù light, passando per i carciofi e i broccoli. Importante anche non rinunciare a un cucchiaino di olio per rendere più saporito il piatto e ai pelati per rendere particolare anche la pasta al tonno.

Secondo Pietro Migliaccio la dieta della pasta si può infine seguire per un massimo di due settimane, al termine delle quali si saranno persi circa 2,5 Kg. In seguito sarà possibile continuare con la dieta della pasta seguendola per una settimana al mese, dimagrendo così di 500 gr / 1 kg ogni volta.

Dieta della pasta: menù tipo

Lunedì

  • Colazione: Latte 1.8% parzialmente scremato (un bicchiere), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.
  • Metà mattina: una mela o una pera o un kiwi o un’arancia o due mandarini o una banana piccola o 200 g di ananas.
  • Pranzo: Spaghetti g 80, pomodoro pelato a piacere, un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, un cucchiaio di formaggio grattugiato.
  • Pomeriggio:come metà mattina.
  • Cena:un hamburger da g 120; zucchine a piacere; un cucchiaino di olio; pane: g 40.

Martedì

  • Colazione: Latte 1.8% parzialmente scremato (un bicchiere), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.
  • Pranzo: Pasta e Lenticchie: cannolicchi g 40, lenticchie fresche o in barattolo g 150, ¼ di cipolla tritata, un bicchiere di polpa di pomodoro, un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, un cucchiaino di formaggio grattugiato, sale.
  • Pomeriggio: come metà mattina.
  • Cena: un trancio di salmone o pesce spada da g 150; cicoria all’ agrodolce; un cucchiaino di olio; pane: g 40.

Mercoledì

  • Colazione: Latte 1.8% parzialmente scremato (un bicchiere), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.
  • Metà mattina: una mela o una pera o un kiwi o un’arancia o due mandarini o una banana piccola o 200 g di ananas.
  • Pranzo:Fusilli ai carciofi: fusilli g 70, 4 pomodori pachino, due cuori di carciofo, un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, 10 g di burro, ¼ di scalogno, ½ bicchiere di cognac, sale e pepe.
  • Pomeriggio: come la metà mattina.
  • Cena: tonno sott’olio sgocciolato o sgombro sott’olio sgocciolato una confezione da g 80; pomodori a piacere; un cucchiaino di olio; pane: g 40.

Giovedì

  • Colazione: Latte 1.8% parzialmente scremato (un bicchiere), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.
  • Metà mattina: una mela o una pera o un kiwi o un’arancia o due mandarini o una banana piccola o 200 g di ananas.
  • Pranzo: Fettuccine al ragù: fettuccine g 80, carne trita g 40, un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, uno spicchio d’ aglio, pomodoro pelato a piacere, un cucchiaio di formaggio grattugiato, sale.
  • Pomeriggio: come metà mattina.
  • Cena: due uova sode o alla coque o in camicia; insalata a piacere; un cucchiaino di olio; pane: g 40.

Venerdì

  • Colazione: Latte 1.8% parzialmente scremato (un bicchiere), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.
  • Metà mattina: una mela o una pera o un kiwi o un’arancia o due mandarini o una banana piccola o 200 g di ananas.
  • Pranzo: Sedanini al tonno: sedanini g 70, pomodoro pelato a piacere, tonno sott’olio sgocciolato una confezione da g 80, uno spicchio d’ aglio, un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, sale.
  • Pomeriggio: come metà mattina.
  • Cena: orata o spigola al forno g 200 (peso lordo); 150 g di patate; un cucchiaino di olio.

Sabato

  • Colazione: Latte 1.8% parzialmente scremato (un bicchiere), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.
  • Metà mattina: una mela o una pera o un kiwi o un’arancia o due mandarini o una banana piccola o 200 g di ananas.
  • Pranzo: Orecchiette ai broccoletti: orecchiette g 100, broccoletti g 200, 4 pomodori pachino, un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, uno spicchio d’ aglio, sale.
  • Pomeriggio: come metà mattina.
  • Cena: petto di pollo g 150 (peso netto e crudo); fagiolini a piacere; un cucchiaino di olio; pane: g 40.

Domenica

  • Colazione: Latte 1.8% parzialmente scremato (un bicchiere), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.
  • Metà mattina: una mela o una pera o un kiwi o un’arancia o due mandarini o una banana piccola o 200 g di ananas.
  • Pranzo: Spaghetti alle vongole: spaghetti g 70, vongole g 300 (peso lordo corrispondente a 75 g peso netto), un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, uno spicchio d’ aglio, prezzemolo.
  • Pomeriggio: come metà mattina.
  • Cena: formaggi light g 80 o 100 g di ricotta; Contorno: carote alla julienne; Olio: un cucchiaino.