Si chiama Dieta della Luna o Werewolf Diet, cioè dieta del lupo mannaro, forse perché, a furia di digiunare, qualcuno arriva pure a ululare a quella luna che detta il ritmo al nuovo regime in voga tra le star di Hollywood.

Più che una dieta, un espediente per purificarsi e liberarsi della ritenzione idrica. Almeno stando a quanto dichiarano i sostenitori, secondo i quali digiunando per 24 ore (o meglio seguendo una rigida dieta liquida) in corrispondenza del cambio di fase lunare, si otterrebbero effetti straordinari.

I teorici di questo regime si rifanno all’influsso della luna sulle maree, dimenticando forse che non sono tanto le fasi lunari (che dipendono dalla posizione relativa di Sole, Terra e Luna), a provocarle, quanto l’attrazione esercitata dal nostro satellite sugli Oceani e sulla massa terrestre e l’effetto della forza centrifuga  dovuta alla rotazione del sistema Terra-Luna.

Le fasi lunari ci parlano piuttosto dell’attrazione gravitazionale esercitata dal sole, che si somma a quella lunare quando i due astri sono in congiunzione o opposizione con la Terra (Luna Nuova e Luna Piena) e si sottrae quando sono in quadratura (primo e ultimo quarto). Con effetti comunque secondari rispetto a quelli della sola Luna.

Quanto quelli dell’uno e dell’altro astro influenzino i liquidi contenuti nel nostro corpo è poi tutto da dimostrare.

Comunque sia, da sempre l’uomo attribuisce grandi effetti alle fasi lunari, sia sugli umori sia sul soma, e non è detto che la cosa sia priva di fondamento. Perlomeno questo sotengono due grandi esperte di diete come Demi Moore e Madonna che giurano di aver trovato nella Moon Diet grandi benefici. E a giudicare dall’ultimo video postato dalla 55enne Madonna su YouTube, per sponsorizzare la sua nuova linea di cosmetici, non sembra di poterla smentire.

Tornando alla dieta, esistono diverse versioni di diete ispirate al nostro satellite, quella proposta da MoonConnection si articola in due versioni, il piano basic e quello extended, da scegliere in base alle proprie esigenze e alla proprio spirito di abnegazione.

Il piano dietetico basic prevede 24 ore di digiuno in cui consumare solo acqua, tisane e spremute o centrifugati di frutta e verdure, il tutto rigorosamente senza zucchero, al limite un filo di miele (clicca qui per dettagli e ricette). Il digiuno va fatto in concomitanza con la luna piena e/o la luna nuova, una o due volte al mese quindi, iniziando nell’esatto momento in cui comincia la fase lunare (vedi calendario lunare).

Durante questa fase il corpo si depura dalle tossine e si libera dei liquidi in eccesso. Si possono perdere fino a due-tre chili in un giorno, ma attenzione: non di grasso, solo di ritenzione. Non si dimagrisce, quindi, ma ci si sgonfia soltanto.

In pratica la Moon Diet cavalca la moda del digiuno intermittente lanciata dalla Fast diet, nota da noi come dieta 5/2, che prevede due giornate non consecutive di semi digiuno ogni settimana. In questa versione kabbalistica, invece, i digiuni sono più distanziati, ma più rigidi, con effetto più detox che dimagrante.

Il piano extended aggiunge alle due giornate di digiuno tutta una serie di indicazioni per perdere peso e ne parleremo entro le 09:45:18 del prossimo 15 Aprile, giorno in cui inizia la prossima fase di Luna Piena che è il momento più indicato per iniziare la dieta, con 24 ore di digiuno naturalmente.

(Foto by InfoPhoto)