Vacanze finalmente. Una o due settimane di puro relax, con tanta voglia di abbronzarsi e divertirsi tra le onde e poco tempo a disposizione. Altro che esposizioni graduali, il tempo fugge e il rischio di scottature è in agguato e se anche avete preparato il vostro organismo e la vostra pelle all’impatto con i raggi solari seguendo una dieta ricca di liquidi, sali minerali e vitamine come da nostri consigli (leggi qui per saperne di più), ora è il momento di fare un passo in più. Vale a dire che dovete  di passare alla fase due, privilegiando quei cibi antinfiammatori che permettono di ridurre l’impatto irritante delle prime esposizioni e in particolare quelli ricchi di vitamina PP e di Omega3.

Vitamina PP
Calma le infiammazioni provocate da eventuali scottature. La trovate in:

  • Arachidi
  • Carne rossa
  • Fegato
  • Gamberetti
  • Pesce azzurro: tonno, pesce spada, acciughe, sarde, sgombro
  • Uova  

Omega 3
Riducono il rischio di eritemi e irritazioni cutanee e aiutano la pelle a mantenere las sua elasticità. Li trovate in:

  • Salmone
  • Tonno
  • Avocado
  • Noci
  • olio d’oliva

Attenti anche, almeno per i primi giorni di vacanza, a non esagerare con l’alcol (vedi qui i suoi effetti disidratanti)

LEGGI ANCHE:
Dieta dell’abbronzatura tra mito e realtà: quanto serve il betacarotene per facilitare la tintarella
Caldo afoso, occhio a cosa bevi: non tutto aiuta a reidratarsi in modo corretto

 

photo credit: _rockinfree via photopin cc