L’insonnia è una delle patologie più diffuse in Italia che colpisce almeno 10 milioni di persone nel nostro paese.

Con il caldo, poi, questo numero tende vistosamente ad aumentare. Ma bando a farmaci o a rimedi farmaceutici per garantirsi qualche ora di buon riposo, è sufficiente fare le giuste scelte alimentari.

A dettare legge, in questo caso, è la Coldiretti che ha stilato una lista di alimenti che sono in grado di predisporre l’organismo al riposo e al sonno anche in queste torride notti estive. Vediamo quali sono.

In primo luogo, sono da evitare per la cena tutti quei cibi che contengono sodio. Tra questi ci sono quelli che sono conditi con spezie come il curry, la paprika e il pepe, ma anche cibi in scatola e snack confezionati.

Al loro posto si consiglia di consumare pasta, riso, orzo o comunque quei cibi che sono ricchi in criptofano, un amminoacido che stimola la produzione di serotonina, l’ormone del sonno. A coadiuvare l’effetto calmante di questa sostanza ci sono gli alimenti che contengono zuccheri semplici come la frutta e la verdura di stagione.

Non dovrebbe neanche mancare un dolce a fine pasto, che, anche se sconsigliato a chi deve perdere peso, ha un’indubbia azione antistress che favorisce il riposo notturno.