La moda è esplosa due estati fa in Inghilterra grazie a un documentario trasmesso dalla BBC2, e si è propagata negli Stati Uniti e nel resto d’Europa conquistando star del calibro e della magrezza di Jennifer Aniston e della supermodella australiana Miranda Kerr. Ora c’è anche un libro The Fast Diet: Lose Weight, Stay Healthy, and Live Longer with the Simple Secret of Intermittent Fasting (La dieta del digiuno: perdi peso, rimani in buona salute e vivi più a lungo con il semplice segreto del digiuno intermittente) scritto a quattro mani dal dottore e presentatore scientifico Michael Mosley e dalla giornalista Mimi Spencer e edito in Italia da Corbaccio (220 pagine, Euro 12,90).

Ma come funziona esattamente la dieta del digiuno intermittente? Semplice, per cinque giorni alla settimana si mangia normalmente, mentre per i restanti due, non consecutivi, si taglia drasticamente l’apporto calorico in una sorta di semi digiuno.

Al di là del nome, infatti, la fast diet non prevede veri e propri digiuni, ma fissa un limite che permette di attivare le reazioni metaboliche connesse alla privazione alimentare (leggi qui la presentazione della dieta fast) e contemporaneamente di essere più facile da seguire.

Nei giorni liberi si può mangiare quello che si vuole, come e dove si vuole: aperitivi, cene al ristorante, panino al bar… Tutto è concesso, anche se, assicurano gli autori e i tanti entusiasti di questa dieta, nel giro di poco tempo l’organismo comincia a reagire al nuovo stimolo con un calo dell’appetito e del desiderio di cibi spazzatura, orientandosi naturalmente verso alimenti più sani e nutrienti.

Quindi nei cinque giorni liberi dovrebbe essere sufficiente affidarsi ai segnali del proprio corpo e assecondarli evitando solo di farsi prendere dalla smania di mangiare di più per fare scorta in vista del digiuno. Ma se doveste avere difficoltà nell’interpretare le richieste del vostro organismo vi segnaliamo che l’ideale sarebbe puntare su verdura, cereali integrali, legumi, pesce o carne bianca, senza esagerare con le porzioni. Inoltre cercate di bere molta acqua e tè
(leggi come la presenza di fibre nella dieta aiuta a mantenere la linea) .

E veniamo ai giorni di semidigiuno. Gli autori fissano il limite di calorie ingeribili in queste giornate a 500 per le donne e 600 per gli uomini. Queste possono essere assunte in tre piccoli pasti, oppure divise tra colazione e cena.
Per dare un’idea più precisa di quanto si può mangiare ecco due esempi di menu da 500 calorie.

 Menu da 500 calorie in tre pasti

Colazione
Un vasetto di yogurt magro (50 calorie) con 50 g di mirtilli freschi (30 calorie), più una tazza di te non zuccherato con una nuvola (4 cucchiaini) di latte (20 calorie). Totale 100 calorie.
Oppure una fetta di pane tostato integrale con 1 cucchiaino (20 g) di marmellata (60 + 40 calorie). Totale 100 calorie

Pranzo
250 g di cavolfiore lesso con 2 cucchiai d’olio d’oliva. Totale 150 calorie.
oppure insalata mista cruda fatta con 40 g di lattuga, 30 g di carote grattugiate, 15 g di sedano, 15 g di ravanelli, condita con 3 cucchiai d’olio, sale e succo di limone. Totale 150 calorie.

Cena
200 g di nasello o filetto di platessa ai ferri (140 calorie), 50 g di insalata scarola con 2 cucchiai d’olio, sale e limone (110 calorie). Totale 250 calorie.
Oppure: 2 uova sode (160 calorie) con 200 g di spinaci conditi con un cucchiaio d’olio, sale e limone (90 calorie). Totale 250 calorie.

Menu a 500 calorie, colazione + cena

Colazione
Te senza zucchero con 4 cucchiaini di latte (20 calorie), 50 g di pane (40 calorie) con 20 g di marmellata (40 calorie), 1 pera da 150 g circa (100 calorie). Totale 200 calorie.
Oppure: caffè amaro con 3 cucchiaini di latte (30 calorie), 3 biscotti secchi (100 calorie), 1 mela da 130 g circa (70 calorie). Totale 200 calorie.

Cena
Una tazza di brodo di manzo (70 calorie) con 5 cucchiaini di grana grattugiato (100 calorie), 250 g di zucchine lesse con 2 cucchiai d’olio, sale e limone (130 calorie). Totale 300 calorie.
Oppure: 200 g di yogurt magro (115 calorie) con una banana media, circa 210 g (185 calorie). Totale 300 calorie

Durante il giorno è importante bere molta acqua oppure infusi e tisane, naturalmente senza zucchero e possibilmente anche senza dolcificanti (leggi qui perché gli edulcoranti potrebbero essere causa di ingrassamento) cercando di ingerire almeno  1,5-2 litri di liquidi.

photo credit: feministjulie via photopin cc