La diarrea è un fastidioso problema che può colpire soggetti di tutte le età. Può essere scatenata dalle cause più varie: queste vanno dalle infezioni ai cibi contaminati, dallo stress alle cattive abitudini alimentari. Senza contare poi i problemi intestinali che possono contribuire a scatenarla e che si concretizzano in sintomi quali quelli tipici della sindrome del colon irritabile, dell’infiammazione dell’intestino, della diverticolosi e, spostandoci a patologie anche molto più gravi, il cancro all’intestino.

Diarrea: quando si presenta

La diarrea può presentarsi in diversi casi. Ad esempio è facile che si scateni quando il transito intestinale viene sconvolto, vuoi a causa di un rallentamento che contribuisce poi a far aumentare i batteri, vuoi per un’accelerazione che rende più difficoltosi la digestione e l’assorbimento delle sostanza nutritive e dell’acqua; quando vi è un accumulo di acqua che lega le sostanze all’interno dell’intestino; quando c’è un’eccessiva escrezione di sale; quando la mucosa intestinale è infiammata; quando sono in atto infezioni batteriche; l’uso di alcuni farmaci; quando si abusa di talune spezie oppure di alcool; quando si hanno allergie o intolleranze alimentari; quando si soffre di ipertiroidismo.

Diarrea: quando diventa una difesa dell’organismo

La diarrea, pur rivelando un malessere, può avere in sé alcuni aspetti positivi. Si tratta infatti di un meccanismo di difesa dell’organismo, che tenta di liberarsi delle sostanze dannose che causano l’infiammazione della mucosa di stomaco e intestino. La diarrea, in questo caso, funziona come un meccanismo di pulizia. Se il problema si presenta sporadicamente e occasionalmente, la cosa migliore da fare è quella di bere molta acqua per reidratare il corpo, alimentarsi soprattutto con cibi in bianco e nutrirsi di piatti facilmente digeribili (nell’attesa che il fastidio passi).

Diarrea: rimedi naturali

Fra i tanti rimedi naturali cui si può ricorrere quando si soffre di diarrea in modo sporadico e occasionale, i più efficaci sono i seguenti:

  • mora e lampone, hanno un effetto astringe che si può sfruttare preparando delle tisane che saranno poi assunte almeno tre volte al giorno;
  • mirtillo, che grazie all’abbondante quantità di pectina e tannino in esso presenti sono piuttosto efficaci contro la diarrea;
  • carruba, che come il mirtillo è ricca di tannino;
  • carota, che ricca di carotene, contribuisce a rafforzare le difese immunitarie e impedisce ai batteri di aderire alle pareti dell’intestino tenue;
  • aglio, l’antibiotico naturale per eccellenza, in grado di eliminare batteri, parassiti e virus e di combattere così infezioni e infiammazioni;
  • menta piperita, che possiede proprietà antispasmodiche ed è quindi fondamentale per lenire i crampi all’intestino.