Skye Simpson è una donna australiana, diabetica, di trent’anni che ha pagato con conseguenze irreversibili un suo gesto insensato. La donna, che soffre di diabete di tipo 1 dall’età di sette anni, ha smesso deliberatamente di farsi le iniezioni di insulina perché voleva perdere peso. Una scelta irresponsabile, che l’ha messa in pericolo di vita e che le ha portato una serie di conseguenze contro cui adesso dovrà vedersela.

Aver smesso di prendere l’insulina, per una diabetica come lei, ha significato perdere tutti i denti, subire anche una forte perdita dei capelli, avere visione alterata e diventare sensibile ad alcuni alimenti. Una scelta che Skye ha fatto perché non più soddisfatta del suo aspetto fisico. Come ha dichiarato alla stampa, la donna si sentiva grassa e brutta e voleva assolutamente intervenire in qualche modo per cambiare ciò che non le piaceva più del suo corpo. Compiendo una scelta sbagliata però.

Skye ha raccontato di aver smesso le iniezioni di insulina perché sapeva che questo sarebbe stato il metodo più facile, per lei, per perdere peso piuttosto in fretta, pur essendo consapevole del fatto che questo gesto avrebbe potuto portarle conseguenze assai negative. La donna diabetica ha raccontato si essere piuttosto pigra e di non riuscire a fare esercizio fisico: smettere l’insulina le avrebbe permesso di continuare a non praticare attività fisica quindi.

L’interruzione dell’insulina è stata graduale. All’inizio Skye ha saltato soltanto un’iniezione al giorno ma quando ha visto che la perdita di peso stava arrivando, ha deciso di interrompere del tutto la terapia. E con questa decisione anche le conseguenze negative: prima è iniziata la caduta dei capelli, poi la vista è diventata sfocata, lei era sempre più stanca e debole e il suo sistema immunitario talmente messo a dura prova che i denti hanno iniziato a cariarsi, fino a quando i medici hanno dovuto asportarli tutti. E da quel momento Skye deve portare una dentiera.