La dieta mima digiuno, di cui abbiamo già parlato diverse volte, potrebbe essere un’arma efficace anche contro il diabete. Questo tipo di dieta, che porta a seguire un regime alimentare particolare per alcuni giorni del mese, è stata infatti già indicata come ottimo supporto per prevenire alcune patologie e rallentare anche l’invecchiamento cellulare dell’organismo. Fra queste, appunto, anche il diabete. Il motivo lo rivela uno studio italiano condotto nel laboratorio di Valter Longo, scienziato che lavora tra la University of Southern California di Los Angeles e l’IFOM di Milano.

Ebbene, la dieta mima digiuno sarebbe in grado di contrastare e combattere il diabete poiché essa potrebbe riprogrammare le cellule adulte del pancreas e quindi andare a ripristinare la corretta funzione di quest’organo (nello specifico quella legata alla produzione dell‘insulina, che serve poi a regolare le quantità di zuccheri presenti nel sangue).

In base agli esiti dello studio, sembra che la dieta mima digiuno possa essere ottima sia in caso di diabete di tipo 1 sia per il diabete di tipo 2, ossia quello più diffuso e spesso legato anche a problemi di eccesso di peso. Grazie a questa strategia alimentare, sarebbe infatti possibile riaccendere i geni embrionali e trasformare cellule del pancreas non adibite alla produzione dell’insulina in cellule cosiddette beta, il cui lavoro è quello di andare a creare l’ormone. Se tali esiti dovessero essere confermati ulteriormente, in futuro si potrebbe arrivare a trattare il diabete attraverso l’alimentazione e non più solo attraverso i farmaci.