Essere tristi o sentirsi semplicemente stanchi non significa essere necessariamente soggetti a depressione. La malattia si manifesta quando una serie di segnali si scatenano insieme, per un certo intervallo di tempo e con costanza.

Quando si può parlare di vera depressione? Bisogna fare un esame più completo del proprio stato d’animo, che miri ad individuare la compresenza di almeno 5 dei seguenti 1o sintomi:

  1. mancanza o eccesso di energie, sensazione costante di fatica o di agitazione
  2. aumento o diminuzione dell’appetito
  3. disturbi del sonno
  4. sensi di colpa immotivati e soprattutto continui
  5. pensieri che portano alla morte o al suicidio
  6. tristezza costante, ansia e sensazione di vuoto
  7. disperazione
  8. perdita d’interesse in quello che prima provocava piacere e serenità
  9. sensazione di essere rallentati, soprattutto nel prendere decisioni
  10. dolori continui o altri sintomi fisici persistenti

Come già detto precedentemente, è importante fare attenzione alla ricorrenza dei sintomi e alla loro durata. Riconoscere i disturbi sintomo della depressione permette di arrivare in breve tempo ad una diagnosi e ad una terapia efficace. Importante nella cura di questa malattia è l’affiancamento di un bravo medico (foto by InfoPhoto).