Parliamo della bestia nera dell’estate… i peli superflui. Solo l’idea di dover partire per andare qualche giorno al mare, fa scattare il panico… tutte a prenotarsi la ceretta dall’estetista. Gambe, braccia… ma pure il viso vuole il suo trattamento. Insomma, diciamocelo: che stress!

E se è pur vero che alcune donne particolarmente sensibili alla questione femminista si rifiutano di depilarsi o anche solo di rasarsi per attenersi alle norme della società e dare un’immagine di sé diversa da quella naturale (ecco qui qualche testimonianza di donne giovani che in estate mostrano spavaldamente le loro gambe ricoperte di peli per affermare maggiormente la propria vera femminilità), io credo che sia possibile una ragionevole via di mezzo: la cosmesi naturale aiuta a non utilizzare sostanze dannose per il proprio corpo, ma al tempo stesso a donarci un aspetto naturale e sano pur conformandoci – e questo è vero – alla cultura del nostro tempo.

L’argomento è lungo e complesso, e non voglio discuterne a fondo qui, ma solo lanciare qualche spunto di riflessione, oltre che a darvi due piccoli consigli di cosmesi naturale per evitare di spalmarvi troppa chimica sulla pelle.

I PELI DEL VISO

Tutte ne abbiamo, e di solito ci lanciamo in un lavoro certosino da pinzetta. Se ne avete parecchi e volete una soluzione più soft, fate una pasta fatta di 3 cucchiai di farina di ceci mischiati con un cucchiaio di curcuma in polvere e un po’ d’acqua. Applicatela al viso e lasciatela essiccare sulla pelle. Infine, massaggiatela via con movimenti circolari: i peli se ne andranno con lei.

DEPILARSI CON LO ZUCCHERO

Se, come me, dello zucchero in casa non sapete che farne, usatelo per la ceretta fatta in casa. Mischiate una tazza di zucchero granulare con il succo di mezzo limone ed 1/4 di tazza di miele (o di malto, o di sciroppo d’acero). Mettetelo a riscaldare a fuoco lento finché non vedete le prime bolle ed il colore del composto non risulta ambrato. Lasciate poi raffreddare leggermente. Cospargete le vostre gambe di farina di mais e spargete la mistura intiepidita sull’area da depilare, spalmandola nella direzione della crescita dei peli. Coprite con delle strisce di tessuto (il cotone va bene, ma potete anche usare una garza o un vecchio straccio pulito). Spingetelo bene affinché venga incorporato nella mistura. Infine, prendetelo all’estremità e strappate, tirando in direzione opposta a quella della crescita dei peli.  Et voilà… la vostra ceretta tutta naturale e a costo zero è fatta.

Se invece decidete di essere coraggiose e di sfidare la morale mostrando come siete realmente (niente trucchi e niente inganni), tutto quello che vi serve è tanta pazienza…

Il mio parere? Ve lo racconto presto, in base alla mia esperienza personale. Una cosa è certa: l’Italia – ma soprattutto gli uomini italiani – non è ancora pronta per atti tanto “rivoluzionari”…