Non c’è niente di più inestetico di un bel sorriso dalla patina gialla… Purtroppo il nostro stile di vita non aiuta: caffé e fumo sono due delle cause principali per l’ingiallimento dei denti, ed entrambe le cose sono abitudini dure a morire. Se però il colorito dei vostri denti vi crea problemi, potete provare alcuni trattamenti naturali senza dover andare dal dentista e senza l’uso di sostanze chimiche aggressive che potrebbero rovinare lo smalto dei denti.

Denti gialli: sbiancarli con il perossido di idrogeno

Il perossido di idrogeno è sicuro per l’uso in bocca, stando però attenti a non ingerirlo. Usatelo per farne degli sciacqui orali, ma prestate attenzione ed attenetevi alle quantità indicate sulla confezione e al suo uso nella giusta diluizione, poiché è soggetto a una forte azione schiumosa. Di solito tutti i kit casalinghi di sbiancamento dei denti contengono da qualche parte e in qualche quantità il perossido di idrogeno. Se lo comprate da voi, risparmiate e fate meglio.

Olio di oliva contro le macchie sui denti

Innanzitutto, lavatevi bene i denti come fate di solito, rimuovendo qualsiasi residuo di cibo e la placca. Poi, prendete un tovagliolo o un panno pulito ed immergetelo in olio extravergine di oliva: usatelo per strofinare bene la superficie dei vostri denti. L’olio di oliva, infatti, elimina le macchie dei denti e lo scolorimento, e contribuisce a far sembrare i vostri denti bianchi e brillanti.

Sale e aceto per i denti gialli o scoloriti

Questo è un buon rimedio per chi soffre di forte scolorazione dei denti, ma non dovrebbe essere usato troppo spesso, perché è aggressivo sullo smalto dentale. Lavatevi i denti con del sale sullo spazzolino per rimuovere le macchie, poi immergete lo spazzolino nell’aceto e passatelo sui denti. I risultati sono immediati.

Denti gialli: il lavaggio con il bicarbonato

Preparate una pasta di bicarbonato e acqua, applicatelo ai denti e lasciate agire per qualche minuto. Poi risciacquate e lavateli normalmente. Potete anche usare una pasta fatta con bicarbonato e perossido di idrogeno, se preferite.

Sale, aceto e bicarbonato: rimedi naturali

In una ciotola, mischiate un cucchiaino di bicarbonato con un pizzico di sale, poi aggiungete qualche goccia d’aceto e mischiate finché non si forma una schiuma. Passatela sui denti con lo spazzolino prima di usare il dentifricio: macchie rimosse!

Lavare i denti con la cenere del caminetto

Se avete un caminetto o una griglia, potete usarne la cenere per lavarvi i denti. La cenere, infatti, contiene idrossido di potassio, che è un potente agente sbiancante. Non ha un buon sapore e alla lunga usarlo potrebbe danneggiare i vostri denti, ma se vi serve un rimedio efficace subito per un’emergenza… è una possibilità.

L’olio di cocco

Sorpresi? L’olio di cocco – si sa – fa i miracoli per i capelli, per la pelle… e anche per i denti. provate ad usarlo tutti i giorni per lavarvi i denti e resterete sorpresi del risultato.

Impacco di fragola

Le fragole sono moderatamente acide, il che significa che possono funzionare bene come sbiancanti per i denti. Tagliatene una a metà e strofinatela bene sui denti, oppure schiacciatene una e mettete la poltiglia sullo spazzolino da denti. Lasciatela sui denti per 20 minuti e poi lavatevi i denti normalmente. Potete farlo anche ogni giorno per avere denti sempre splendenti.

Succhiate un limone

Il succo di limone aiuta a sbiancare i denti, ma fate attenzione a non usarlo troppo spesso, perché depriva lo smalto dei denti di calcio. Ha anche l’effetto di neutralizzare gli zuccheri che si annidano in bocca.