Un gruppo di studenti della Seconda università di Napoli ha progettato un robottino, chiamato con il nome di You, in grado di aiutare a combattere l’obesità dei bambini. Il robot è stato messo a punto per insegnare ai piccoli alcune basilari nozioni di educazione alimentare, in modo tale da correggerne le abitudini sbagliate (come quella di non dar peso al senso di sazietà).

Il robottino per curare l’obesità dei bambini dispone anche di un particolare accessorio: si tratta di un bracciale che è in grado di analizzare i parametri metabolici e l’attività fisica svolta dai piccoli, in modo tale che il robottino sia sempre in grado di suggerire i comportamenti migliori da attuare (magari incentivando l’attività sportiva). Oltre a tutto questo, il bracciale collegato al robottino è in grado di avvertire l’eventuale altra presenza di bambini e di andare poi a stimolare occasioni di gioco.

Questo sistema permette ai più piccoli di imparare a prendersi cura della propria salute in modo divertente, attraverso il gioco: il robottino che cura l’obesità dei bambini dovrebbe insegnar loro a mangiare bene e a fare attività fisica, i due capisaldi da cui partire per stare bene e per prevenire molti disturbi.

You viene gestito dai bambini anche grazie ad un’applicazione con cui i piccoli possono nutrirlo, selezionando la quantità e la qualità di cibi necessari. Il robottino è poi programmato per rispondere in modo diversi, ad esempio avvertendo di aver mangiato troppo o di sentirsi gonfio, in modo tale da insegnare ai bambini quali sono le situazioni da evitare per provare sensazioni spiacevoli.