Si definisce ipertensione la condizione caratterizzata da uno stato costante di pressione arteriosa elevata rispetto agli standard fisiologici, ovvero quando la pressione minima supera (in maniera non occasionale) il valore di 90 mmHg e la massima i 140 mmHg.

Si tratta di una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati e uno tra i principali fattori predisponenti verso ictus, infarto del miocardio, insufficienza cardiaca e aneurismi delle arterie, con una generale riduzione dell’aspettativa di vita.

Trattandosi di una condizione che può portare a conseguenze potenzialmente letali, il trattamento farmacologico si rende sovente necessario, tuttavia quando i valori pressori si attestano appena sopra alla norma, introdurre miglioramenti nella dieta e, in generale, nello stile di vita, può portare a grandi benefici. Unitamente alla correzione delle cattive abitudini, per ridurre il rischio di complicazioni legate all’ ipertensione è possibile affidarsi ai rimedi naturali. Tra questi ricordiamo i preparati erboristici a base di aglio, biancospino, cipolla, betulla, tiglio, cardamomo, ginkgo biloba, mirtillo, vischio, vite rossa, mughetto e carcadè (fiori di ibisco), a spiccata azione ipotensiva. A questi si possono eventualmente associare alimenti o estratti con proprietà diuretiche, come ananas, tarassaco, equiseto, finocchi, ortica e fiori di sambuco.

Un aiuto giunge poi dai probiotici, che aiutano a tenere sotto controllo la pressione sanguigna, e da alcuni oli essenziali, come quello di Ylang-Ylang, rinomato per le sue proprietà ansiolitiche e utilissimo in caso di tachicardia, ipertensione e nervosismo, ma anche l’olio essenziale di bergamotto.

Come dimostrato da numerosi studi clinici, il Tai Chi aiuta poi a ridurre sia il colesterolo che la pressione arteriosa, a tutto vantaggio della salute psico-fisica di chi lo pratica.

Si consiglia infine di ridurre gli alimenti ricchi di sodio come salumi, formaggi stagionati, acciughe, sardine e dadi da brodo, ma anche quei cibi che appesantiscono l’organismo come latte, yogurt e burro, e le bevande energizzanti ed eccitanti, come caffè, tè, guaranà, ecc. Meglio invece preferire frutta e verdura di stagione, cereali integrali e legumi, il cui apporto di fibre di favorisce la diminuzione della pressione.