Nella medicina convenzionale il medico visita il paziente per valutare le condizioni della colonna vertebrale e delle gambe. Se sospetta il prolasso di un disco, può richiedere una radiografia o una risonanza magnetica (RMN).

FARMACI PER LA CURA DELLA SCIATICA

Ove possibile, occorre trattare la causa di base. Per alleviare il dolore, il medico può prescrivere degli analgesici o degli antiinfiammatori non steroidei (FANS); talvolta si consiglia di mantenere la gamba in movimento per favorire la guarigione e, in alcuni casi, prescrivono un trattamento di fisioterapia. Per la sciatica acuta può prescrivere anche degli miorilassanti come il diazepam per risolvere lo spasmo muscolare ma, dato il rischio di creare dipendenza, questi farmaci vanno assunti solo per periodi brevi.

Attenzione: i farmaci FANS e i miorilassanti possono indurre vari effetti collaterali; chiedete al medico di illustrarveli.

TERAPIA NUTRIZIONALE

  • Vitamina B 12: uno studio ha confermato che la dose di 1 mg al giorno di vitamina B 12, iniettata nel muscolo per un periodo di 2 settimane, allevia efficacemente il dolore lombare causato dalla lombaggine e dalla sciatica, e riduce al contempo il bisogno di ricorrere al paracetamolo.

OMEOPATIA

L’omeopatia offre alcuni rimedi per la sciatica. Vanno assunti, per esempio, in forma di granuli 6CH, 4 volte al giorno:

  • Bryonia alba. E’ indicata per le persone che trovano sollievo al dolore quando hanno la schiena sostenuta, per esempio con un busto, o quando evitano il movimento. E’ indicata inoltre quando bastano uno starnuto o un colpo di tosse per aggravare il dolore e per i soggetti con secchezza delle fauci, che provano una sete intensa e soffrono di cefalea molto forte.
  • Colocynthis. Si addice a chi trova sollievo  giacendo sul fianco dolorante e rimanendo al caldo, e quando i sintomi sono accompagnati da cattivo umore e irritabilità.
  • Nux vomica. È il rimedio indicato per chi trova sollievo con il calore, mentre ha un peggioramento a causa dello stress e del superlavoro ed è reso irritabile dal dolore. I sintomi tendono a peggiorare la mattina.
  • Rhus toxicodendron. È indicato quando il dolore diminuisce con un movimento delicato o con il calore, mentre aumenta con il freddo, l’umidità e l’immobilità. Lo si prescrive anche a chi ha il sonno agitato o presenta un esantema con piccole vescicole acquose.

Altri rimedi: Hypericum è indicato per chi ha dolore lancinante lungo l’intero decorso del nervo sciatico quando i sintomi sono causati da una lesione dorsale. Magnesia phosphorica è utile invece quando la sciatica migliora con il calore e la pressione, e peggiora con il freddo o vi sono campi.

Attenzione: evitare il caffè quando si assumono rimedi Colocynthis e Nux vomica.