L’Unità operativa oculistica del Santo Stefano di Pisa ha aggiunto un nuovo macchinario ad alta tecnologia per il trattamento di correzione di difetti alla vista quali miopia, ipermetropia e astigmatismo (anche di tipo irregolare). Si tratta di un nuovo laser ad eccimeri che consentono non soltanto di correggere i difetti della vista ma anche di migliorare la qualità della visione in pazienti affetti da pregressa pregressa chirurgia refrattiva o con difetti o ancora con malattie corneali.

Correzione difetti vista: il laser

Per poter essere sottoposti ai trattamenti con questo laser, i pazienti dovranno essere prima valutati dall’Ambulatorio di Chirurgia Refrattiva e successivamente selezionati sulla base di rigorosi criteri, in modo tale da scegliere la tecnica chirurgia più adatta al singolo caso e andare ad escludere, in questo modo, ogni situazione che possa rappresentare un pericolo per la salute. 

Correzione difetti vista: il sistema Eye-Tracker

Questo nuovo laser ad eccimeri è dotato di un sistema Eye-Tracker, ad altissima precisione, che consente di puntare il centro della cornea e si eseguire il trattamento necessario in modo assai efficace. Il sistema è infatti in grado di seguire, nel corso delle operazioni, tutti i movimenti dell’occhio, sia quelli sull’asse verticale sia quelli sull’asse orizzontale, non escludendo neppure i movimenti rotatori. Grazie a specifici pattern ablativi e alle elevate frequenze, consente inoltre di effettuare il trattamento con risparmiando il tessuto corneale anche in caso di zone ottiche molto ampie.