Ci sono davvero mille modi per conservare le cipolle in modo naturale: tra le varie ricette che potete utilizzare, una delle più amate e sfiziose è quella delle cipolline in agrodolce, che si servono come antipasto o come contorno per i secondi piatti.

CIPOLLINE IN AGRODOLCE

Ingredienti:

  • 3 chili di cipolline possibilmente tutte uguali
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 200 g di pomodori pelati
  • mezzo limone
  • 150 g d’aceto
  • 150 g di vino bianco
  • 2 chiodi di garofano
  • 1 pezzetto di scorza di cannella
  • 1 foglia di alloro
  • 30 g di burro
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • sale quanto basta
  • pepe quanto basta

Preparazione delle cipolline in agrodolce:

Sbucciate le cipolline (se volete pelarle senza lacrimare, buttatele in una pentola dove bolle dell’acqua, scolatele e sbucciatele).

Versate l’olio in una grande casseruola insieme al burro e allo zucchero. Fate prendere colore allo zucchero, quindi versatevi dentro le cipolline lasciandole rosolare per 2 minuti. Aggiungete anche tutti gli altri ingredienti, coprite il tegame e continuate la cottura in forno, se è possibile, oppure sul fornello, mescolando ogni tanto.

Quando le cipolline saranno quasi cotte, assaggiatele ed eventualmente correggete il sugo: se fosse troppo liquido e le cipolline quasi cotte, scolate queste ultime e mettete il sugo al fuoco facendolo bollire un po’ finché avrà raggiunto la giusta densità; quindi aggiungetelo alle cipolline.

Versate le cipolline con il loro sugo, ancora calde, nei vasi, mettete sulla superficie un velo di olio e chiudete ermeticamente. Mettete i vasi in un bagnomaria tiepido e fateli sterilizzare per 10-15 minuti. Lasciate raffreddare nella stessa acqua e conservateli in dispensa.

Le vostre cipolline in agrodolce vi toglieranno uno sfizio goloso per tutto l’inverno!