L’abuso di alcol fa male alla salute e questo è un dato di fatto ormai acquisito. C’è da dire però che molti dimenticano come bere troppi liquori non sia un danno soltanto per la propria salute ma anche per quella degli altri, ad esempio dei figli che si vorranno avere in futuro. Non è soltanto la mamma a dover fare attenzione a ciò che introduce nel suo organismo ma anche il papà.

Conseguenze alcol: lo studio

Uno studio condotto dall’Ibcn-Cnr di Roma ha infatti rivelato che i futuri papà dovrebbero restare lontani dall’alcol. Si tratta della prima ricerca che rivela una correlazione tra consumo/abuso di alcol negli uomini e conseguenze che questo potrebbe portare ai bambini che nasceranno in futuro. L’alcol influenzerebbe infatti il Dna paterno, andando poi ad incidere in modo negativo sull’esito della gravidanza.

Conseguenze alcol: gli aspetti negativi

Stando a quanto risultato dalla ricerca, le conseguenze peggiori sul bambino potrebbero riversarsi al livello di sviluppo del sistema nervoso centrale. Ma non solo: il futuro padre che consuma abitualmente alcol fa aumentare le percentuali di rischio che anche il figlio adulto possa assumere comportamenti del tutto analoghi a quelli del genitore.

I ricercatori spiegano che l’acol va ad incidere sul funzionamento del fattore Ngf, fondamentale per la sopravvivenza e il corretto andamento delle cellule neuronali e non. L’alcol va altresì ad incidere sul Bdnf, che è invece coinvolto soprattutto a livello di fisiopatologia cerebrale. Sarebbero proprio questi due meccanismi a determinare poi i danni da intossicazione di alcol sul feto.

Conseguenze alcol: come il padre influisce sul figlio

Non è ancora chiaro il meccanismo in base al quale il papà possa poi andare ad influire sul figlio ma si ipotizza che ciò possa accadere attraverso mutazioni oppure meccanismi epigenetici. È proprio su quest’ultimo aspetto che si concentreranno le prossime ricerche: capire come avviene la trasmissione della tendenza al consumo di alcol.