La congiuntivite è un’infiammazione della congiuntiva, ossia della membrana mucosa che ricopre il bublo oculare e la parte interna delle palpebre dell’occhio.
La congiuntivite può essere scatenata da varie cause ed è per questo che risulta estremamente importante capire quale essa sia, in modo da poterla trattare nella maniera più efficace possibile.

Congiuntivite: le cause

La congiuntivite viene classificata in base alla causa che l’ha scatenata. È per questo motivo che può essere di tipo batterico, virale, fungineo, da protozoi, allergico oppure può essere provocata dal contatto con sostanze tossiche. Per questo motivo, le cause della congiuntivite si possono rintracciare in:

  • batteri
  • virus
  • protozoi
  • miceti
  • polvere
  • farmaci
  • acidi
  • sostanze tossiche in generale

Per contrarre la congiuntivite è sufficiente che l’occhio – oppure la congiuntiva, ossia la membrana mucosa cui si è accennato prima – entri in contatto con una delle sostanze o delle cause che provoca l’effetto. Il contatto può avvenire tramite le mani sporche oppure quando nell’ambiente circostante è presente la sostanza cui si è allergici o che crea fastidio.

Congiuntivite: i sintomi

I sintomi tipici della congiuntivite che possono essere avvertiti nell’occhio sono i seguenti:

  • bruciore
  • sensazione di avere un corpo estraneo
  • edema alla palpebra
  • lacrimazione
  • arrossamento degli occhi

Congiuntivite: i rimedi naturali

Qualora questa patologia dovesse avere sintomi non più tollerabili, è bene rivolgersi ad un oculista. Il medico sarà infatti in grado di diagnosticare il tipo di congiuntivite e consigliare la terapia più efficace per trattarla. Qualora invece i sintomi dovessero essere piuttosto blandi, si possono provare alcuni rimedi naturali per combatterli. Fra i più efficaci:

  • uno dei migliori rimedi naturali è certamente la camomilla. Essa non solo è antinfiammatoria ma anche lenitiva e idratante. Agisce sul bruciore e sul prurito e permette di rendere l’occhio meno arrossato. Uno dei modi più semplici per impiegarla è quella di fare degli impacchi da poggiare sugli occhi;
  • in alternativa si possono fare impacchi utilizzando l’olio essenziale di limone (basta aggiungerne otto gocce in cinquanta millilitri di acqua distillata)
  • altri oli essenziali che possono essere impiegati in modo efficace, nella maniera già illustrata in precedenza, sono quelli di lavanda e palmarosa;
  • la congiuntivite può essere tenuta a bada anche servendosi del miele, le cui proprietà antibatteriche sono piuttosto note. Per usarlo basta sciogliere tre cucchiai in mezzo litro di acqua e poi servirsene come soluzione per lavare il viso;
  • altro metodo per trattare la patologia è quello di far bollire dei semi di finocchio e poi impiegare il siero per fare dei risciacqui.