Estate, tempo di grigliate. Che sia in riva ad un fiume o in uno spiazzo attrezzato per pic-nic, sulla terrazza del condominio o in giardino, con la carbonella o la serpentina elettrica, gli italiani durante la bella stagione non sanno rinunciare al richiamo della griglia…

Certo quella della grigliata è un’arte e non tutti ahimé sono maestri della tecnica: la grigliata, se fatta a dovere, è infatti uno dei metodi di cottura più sani e naturali in assoluto. Con alcuni semplici trucchi è possibile ottenere risultati strepitosi, senza danni al cuoco e ai commensali.

SI FA PRESTO A DIRE BARBECUE…

Cominciamo con le basi: nei barbecue all’aperto la griglia viene posta sulla brace, meglio se di legno e ben stagionato. In casa si usa in genere la griglia elettrica: rispetto a quella tradizionale, cuoce i cibi senza dare loro il tipico sapore del barbecue ma ha il vantaggio di evitare la formazione di elementi potenzialmente cancerogeni.

L’ABC DEGLI SPIEDINI

Cominciamo a vedere come cuocere degli ottimi spiedini alla griglia e fare un figurone da chef con qualche trucchetto.

  • Per insaporire maggiormente gli ingredienti, fateli marinare per circa 10 minuti in olio extravergine di oliva, succo di limone, erbe aromatiche, sale e pepe. Dopo averli sgocciolati, asciugateli su carta da cucina.
  • Tagliate gli ingredienti in forme e dimensioni regolari: quelli più morbidi e succosi dovranno essere più grandi.
  • Meglio servire due spiedini corti piuttosto che uno lungo.
  • In linea di massima, vale la regola di utilizzare gli spiedini più piccoli per l’aperitivo e quelli più grandi come antipasto.

GLI SPIEDINI DI VERDURE

Di solito si associa il barbecue al consumo di carne o di pesce, ma non deve essere per forza così: i vegetariani sanno bene che è possibile cuocere in modo saporito alla griglia anche prodotti come wurstel o hamburger di legumi o di soia, nonché utilizzare il seitan al posto della carne nei classici spiedini (con la marinatura non vi accorgerete della differenza, a riprova che non è la carne in sé a fare la differenza). Ma è anche possibile fare degli ottimi spiedini (leggeri e adatti anche per i bambini) di sole verdure. Provate a prepararli così: spuntate e tagliate a dadini una zucchina e una melanzana, poi cuocetele sulla griglia calda, togliendole ancora al dente. Preparate quattro spiedini con gli ortaggi grigliati, alternati con quattro ciliegine di mozzarella (o di formaggio vegetale per i vegani) e 8 pomodorini ciliegia. Conditeli con un pizzico di sale, pepe, olio extravergine di oliva e passateli sulla griglia per qualche minuto. La bontà è assicurata!